rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Altri Sport

Scalata al Castello, tutto pronto per la prossima edizione

Atleti in gara il prossimo 28 maggio

Una corsa lunga 50 anni. Quella di domenica 28 maggio nel cuore di Arezzo sarà un'edizione speciale della Scalata al Castello, classica di podismo nata nel 1973, con le primissime edizioni che si concludevano proprio sotto il Castello di Policiano, poi tante con arrivo nel paese, prima del trasferimento ad Arezzo nel 1997 con conclusioni soprattutto in via Roma e sarà così anche stavolta, ma in passato ci sono stati epiloghi in via Guido Monaco all'altezza del teatro Petrarca e in piazza Sant'Agostino  La macchina organizzativa dell'UP Policiano con in testa Fabio Sinatti coadiuvato dai fratelli e da preziosi collaboratori, è in azione da tempo. Sarà una giornata intensa quella del prossimo 28 maggio, che comincerà la mattina con la corsa per amatori su tracciato nelle strade cittadine, partenza da via Crispi, arrivo in via Roma dopo un percorso di 10 chilometri. Partenza alle 9,30.

Nel pomeriggio, la presenza di vincitori o protagonisti del passato come Leone, La Rosa, De Madonna, Magnani, Vaiani Lisi, Maria Guida, Laura Fogli, Gloria Marconi, alle 16,20 gare del settore giovanile, alle 17,15 spettacoli vari, poi i due appuntamenti più attesi, in circuito sempre con  partenza e arrivo in via Roma. Alle 18 scatterà la corsa femminile sulla distanza di 5 chilometri, alle 18,30 la gara maschile, prevista sui 10 chilometri.

Ci saranno atleti e atlete di alto o buon livello. In campo maschile i keniani Isaac Kipkemboi Too primo l'anno scorso, e in questo 2023 vincitore della mezza maratona di Piacenza, Ishmael Kalale, che ha conquistato il Castello due volte, nel 2018 e 2019, Castor Mogeni, tra gli italiani l'inossidabile Daniele Meucci, ultimo italiano a imporsi nella Scalata al Castello nel 2008, campione europeo di maratona a Zurigo nel 2014, tre volte campione italiano dei 10.000 metri e due dei 5000. Ci sarà anche Italo Quazzola e trattative con Eyob Faniel, primatista italiano sia della maratona che della mezza.

Tra le ragazze la keniana Morine Michira, prima a Piacenza, l'etiope Betselot Tadesse, le azzurre Rebecca Lonedo e Giovanna Selva.

Nell'albo d'oro della Scalata al Castello aperto da Vellucci nel 1973, il plurivittorioso con tre successi  è il grande Stefano Baldini, a segno nel 2002, 2004 e 2006. La firma più prestigiosa è quella del keniano Kemboi, primo nel 2011 e in carriera due volte campione olimpico e quattro volte mondiale del 3000 siepi. E come dimenticare il marocchino Boutayeb campione olimpico dei 10.000 a Seul e vincitore nel '94 a Policiano. E ancora Pizzolato a segno nell'85, Meucci nel 2008 e l'ugandese Chelimo nel 2021. Tra le donne la prima vincitrice Nadia Dandolo nel 1992 (la Scalata al femminile è iniziata più tardi), da ricordare le doppietta di Maria Guida, Lucilla Andreucci, delle keniane Jepkorir e di Lucy Muli. keniana a segno nelle ultime due edizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scalata al Castello, tutto pronto per la prossima edizione

ArezzoNotizie è in caricamento