Giovedì, 18 Luglio 2024
Altri Sport

A fine mese la “9ª Salita Motociclistica dello Spino”. Torna lo spettacolo della velocità

Presentazione al teatro Papini di Pieve Santo Stefano. Tre giorni tutti da seguire dal 27 al 29 maggio

Il ritorno della “Sagra del Prugnolo e Giornate del Pastore”, il festival di qualità pievano dedicato a un prodotto di eccellenza e unico del territorio come il fungo prugnolo, apre la stagione degli eventi all’aperto di Pieve Santo Stefano, finalmente fuori dal regime di restrizioni anti-Covid. E in questa cornice di un paese in festa si è tenuta anche la presentazione del prossimo appuntamento importante a livello locale, ma anche nazionale ed europeo: la “9ª Salita Motociclistica dello Spino”, che si terrà il 27-28-29 maggio.

La nota gara in salita per moto di Pieve Santo Stefano è stata presentata sabato 7 maggio presso un teatro “G. Papini” in allestimento motard, con una insolita platea di moto vincitrici di campionati del mondo appartenenti al Moto Club Paolo Tordi di Cesena, nuovo intestatario della gara in co-organizzazione con la Pro-Spino Team di Pieve.

“La velocità in salita è sempre stato un vecchio pallino del MC Tordi”, ha dichiarato il presidente Luciano Zavalloni “siamo consapevoli dell’impegno che abbiamo intrapreso, ma col supporto della Pro-Spino Team siamo certi di onorarlo”, dichiarazione di intenti confermata dal presidente Alessandro Pigolotti per la Pro-Spino Team. Insomma, parafrasando il contesto eno-gastronomico che ha fatto da cornice alla presentazione della gara, si può dire che il “mitico tortello di Pieve” si è gemellato con la “piada” romagnola, e presto gli appassionati di velocità in salita potranno “assaggiare” il risultato di questa unione, essendo la gara di nuovo aperta al pubblico, dopo le restrizioni legate alla pandemia da Covid-19.

conferenza stampa spino moto 2022-2

Sul piatto vengono riproposte due titolazioni importanti per la competizione pievana: la validità per l’European Hill Climb Championship e per il Campionato Italiano Velocità Salita (CIVS). Gli ingredienti che Pro-Spino Team e Moto Club Paolo Tordi aggiungeranno sono professionalità, esperienza e spettacolo, per dare vita a una grande festa di motori e sport su “uno dei tracciati più belli dell’intero campionato nazionale”, riportando le parole di Maurizio Simonetti, presente alla conferenza stampa a rappresentare la Federazione Motociclistica Italiana per la specialità della velocità in salita.

Il valore e il potenziale dell’evento è stato ribadito anche da Marco Casucci, vicepresidente del consiglio della Regione Toscana, facendo notare che alla promozione e all’economia di un territorio concorrono aspetti anche apparentemente lontani tra loro: un lago artificiale come quello di Montedoglio, ma anche una bella strada come la S.P. 208 che attira nel territorio turisti sportivi su 2 e 4 ruote. Il vicepresidente Casucci nel corso di un piccolo tavolo tecnico con gli organizzatori della salita dello Spino, non si è sottratto alle loro istanze in merito agli interventi di manutenzione straordinaria necessari sul sottofondo stradale della S.P. 208 e ha dichiarato che le porterà in consiglio regionale.

Lo stesso impegno è stato ribadito dal primo cittadino di Pieve Santo Stefano Claudio Marcelli, che auspica il ritorno a Pieve della salita auto dopo lo stop del 2022, e che non ha nascosto l’orgoglio di amministrare un paese piccolo ma pieno di iniziative di rilievo. Non va dimenticato, infine, l’impegno messo in atto da tempo dalla Provincia di Arezzo nel sostituire i guard rail della Sp. 208 con altri di nuova concezione, più adatti alla sicurezza dei motociclisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A fine mese la “9ª Salita Motociclistica dello Spino”. Torna lo spettacolo della velocità
ArezzoNotizie è in caricamento