menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Chimera Nuoto a lezione di “pedagogia della riuscita” con Mauro Antonini

La società aretina ha organizzato tre incontri con uno tra i massimi esperti di insegnamento di nuoto

Un ciclo di incontri on-line per approfondire la “pedagogia della riuscita”. La Chimera Nuoto prosegue nella propria attività formativa e si appresta ad iniziare un mini-ciclo di tre appuntamenti che, a partire da martedì 15 dicembre, vedranno come relatore uno dei maggiori esperti italiani di insegnamento del nuoto: Mauro Antonini. L’iniziativa è rivolta a istruttori, maestri e allenatori a cui viene proposta l’opportunità di collegarsi su Zoom per vivere un momento di analisi e approfondimento sui variegati aspetti tecnici, fisici e mentali della costruzione del nuotatore, dando seguito e concretizzazione agli incontri già previsti con il professor Diego Polani per trattare l’approccio della psicologia sulla prestazione sportiva.
La formazione tornerà infatti a concentrarsi direttamente sulle dinamiche in vasca attraverso l’esperienza e le parole di Antonini che vanta un curriculum particolarmente ricco in qualità di direttore sportivo del Centro Nuoto Macerata o di collaboratore del celebre studioso di pedagogia natatoria Raymond Catteau. Il focus dei tre incontri sarà la cosiddetta “pedagogia della riuscita” che rappresenta una delle modalità di insegnamento del nuoto maggiormente all’avanguardia dove viene privilegiato il “fare” sullo “spiegare”, con un approccio multidisciplinare che integra i diversi aspetti dell’educazione e della crescita dei giovani atleti tra piscina e vita quotidiana. L’incontro, moderato dal direttore sportivo della Chimera Nuoto Marco Magara, terminerà con un momento per le domande da parte dei tecnici connessi che potranno evidenziare le problematiche incontrate con i loro atleti e ricevere così consigli concreti su come superarle. «Ormai da molti anni - ricorda Magara, - la Chimera Nuoto collabora con Antonini in stage e in altri momenti di formazione rivolti ai tecnici. Si tratta di uno dei massimi studiosi italiani di insegnamento del nuoto e, di conseguenza, la possibilità di poter far affidamento sui suoi consigli rappresenta un’importante forma di arricchimento in vista della ripresa delle attività».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento