menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ad Arezzo il Gran Galà dell'equitazione toscana

Il 1 febbraio a Fiere e Congressi. 1.400 partecipanti e 400 premiati. Iniziativa di Fise Toscana e la collaborazione di Estra

Quattrocento premiati e 1.400 ospiti. Arezzo accoglierà, il 1 febbraio, il Gran Galà dell'equitazione toscana 2019. Doppio appuntamento nella struttura di Fiere e Congressi in via Spallanzani: alle 15 Galà Children, Club e  Sportintegrati. Alle 20 il Gran Galà Fise Toscana con cena e premiazioni dei campioni toscani e degli atleti di livello nazionale e internazionale: saranno oltre 400 i riconoscimenti che verranno assegnati  dalle Autorità locali e Federali presenti all’evento.

"I numeri possono aiutare a comprendere la crescita di questa disciplina nella nostra regione - commenta il Presidente della Fise Toscana, Massimo Petaccia. Abbiamo 10.500 tesserati e 190 associazioni affiliate. Siamo presenti in tutte le discipline dell'equitazione con risultati estremamente positivi. Il 19 gennaio il nostro Emilio Bicocchi si è distinto nel Gran Premio di Lipsia, arrivando quarto nella la gara più importante del concorso tedesco. A dicembre Anna Cavallaro è tornato a vincere a Salisburgo. Sara Morganti ha raggiunto la vetta della ranking individuale Paralimpica (che comprende tutti i cavalieri e le amazzoni del paradressage del mondo) stilata dalla Federazione Equestre Internazionale, in virtù dei risultati ottenuti nelle gare qualificanti. Molti nostri cavalieri sono ormai ai primi posti in Italia e nel mondo. E la nostra Regione si conferma la quarta tra quelle italiane".

L'equitazione è una disciplina sportiva in forte crescita. "E noi - sottolinea il Presidente Petaccia - sosteniamo questa crescita non solo con attività di promozione, servizi agli associati ma anche con un costante lavoro per la formazione degli istruttori. Molto seguito è anche  l’aspetto sociale dello sport. con la programmazione di attività e circuiti finalizzati alla totale inclusione  delle attività paralimpiche e sport integrati. Ricordiamo  L’evento “Special Horse day” e il Multidisciplinare di Pontedera che ha visto per la prima volta lavorare in totale sinergia  Fisdir e Fise. Di tutto questo dobbiamo ringraziare le nostre Associazioni ed i nostri istruttori che  si impegnano con costanza e passione per la diffusione e crescita di questo sport meraviglioso che è  l’equitazione.

La Fise Toscana, sulla base della qualità e della professionalità della sua azione, sta coinvolgendo partner e sponsor. Tra questi anche Estra.

"L'equitazione - ricorda il presidente Francesco Macrì - è una disciplina agonistica ma anche una pratica sportiva adatta a tutti che s'inserisce in modo armonico nell'ambiente. Offre la possibilità di vivere la natura in modo non solo bello ma soprattutto rispettoso dei luoghi che vengono attraversati. Il cavallo è parte integrante di questo ambiente. Per le sue attività, Estra è partner naturale di tutti coloro che intendono impegnarsi nella valorizzazione dell'ambiente e delle positive pratiche sportive".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Le borse più belle del 2021

  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento