Altri Sport

La Petrarca riprende gli allenamenti. Via alle sedute in videoconferenza

Da lunedì 11 maggio, tutti i gruppi sportivi torneranno a riunirsi con un sistema di videoconferenza. La società aretina ha strutturato protocolli di allenamento domestico per continuare la propria attività 

La Ginnastica Petrarca si appresta ad inaugurare il percorso di allenamenti on-line. Lo stop prolungato dell’attività e l’incertezza sulla ripartenza futura hanno motivato la società aretina a strutturare modalità innovative per coinvolgere i propri bambini e i propri ragazzi, permettendo loro di restare uniti e di continuare a fare sport. Da lunedì 11 maggio, tutti i gruppi della Ginnastica Petrarca torneranno a ritrovarsi digitalmente attraverso il sistema di videoconferenza “Zoom”, con i tecnici e gli istruttori che coordineranno un vero e proprio allenamento direttamente tra le mura di casa.

Questa possibilità sarà rivolta a tutti gli atleti della ginnastica artistica femminile, della ginnastica artistica maschile, della ginnastica ritmica e della Gymnaestrada, per cui sono stati stabiliti protocolli di allenamento calibrati alle diverse fasce d’età e ai diversi livelli tecnici. Uno specifico percorso alla scoperta della ginnastica verrà proposto anche ai nuovi iscritti: i corsi on-line, infatti, saranno aperti a tutti con l’obiettivo di garantire agli aspiranti ginnasti la possibilità di poter ricevere le basi della disciplina, di poter impiegare il tempo in casa con un’attività fisica e di poter sfruttare l’attuale periodo per muovere i primi passi in uno sport.

"L’intento - spiega Vania Zacchei, consigliere della Ginnastica Petrarca, - è di proporre a casa un’esperienza più simile possibile a quella vissuta in palestra, con i gruppi che possono finalmente ritrovarsi e che possono tornare a svolgere un’attività comune, guidati dal loro tecnico che può seguire l’esecuzione degli esercizi e può dare consigli su come migliorare".

L’organizzazione dei corsi on-line è stata varata dalla Ginnastica Petrarca al termine di una lunga fase di confronto che, oltre a tecnici e dirigenti, ha coinvolto anche la federazione per valutarne la fattibilità e garantire un’attività sicura e protetta. In quest’ottica, i protocolli della società sono stati strutturati nella massima tutela degli atleti e nel rispetto degli spazi a loro disposizione. Il programma degli allenamenti sarà scandito soprattutto attraverso esercizi a corpo libero per permettere agli atleti di continuare a condividere l’esperienza sportiva con i loro compagni, di restare in movimento e di mantenere il tono muscolare, la mobilità articolare, la coordinazione, la destrezza e, con il contributo della coreografa, anche la creatività.

"I corsi on-line - aggiunge il vicepresidente Leonardo Calcini, - rappresentano una risposta concreta all’impossibilità di ritrovarci in palestra e ad una situazione di stop e di limitazioni che potrebbe protrarsi anche nei prossimi mesi. Gli allenamenti domestici sono apparsi come l’unica strada percorribile e ci siamo interrogati a lungo sulle possibilità e sulle modalità per attuarli, potendo così fornire un ulteriore servizio alle famiglie per oggi e per domani. Nel più prossimo futuro dovremo continuare a rispettare stringenti misure igienico-sanitarie, dunque avremo già una solida base per integrare allenamenti in palestra e allenamenti a casa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Petrarca riprende gli allenamenti. Via alle sedute in videoconferenza

ArezzoNotizie è in caricamento