Fiordigiglio a caccia del titolo IBF superwelter: "Danyo avversario ostico"

Appuntamento domani a Firenze. L'incontro sarà trasmesso in diretta su DAZN

Orlando Fiordigiglio e Stephen Danyo

Il conto alla rovescia è iniziato. Orlando Fiordigiglio va a caccia del titolo IBF International dei pesi superwelter. Sul ringo contro il boxeur aretino (30-2, 13 KO) ci sarà l’ex campione europeo WBO Stephen Danyo (15-2- 3, di cui 6 KO). L'incontro sarà trasmesso in diretta su DAZN ma non mancheranno certo i tanti tifosi del pugile classe 1984 al Tuscany Hall.

Fiordigiglio punta come non mai al successo anche perchè una vittoria servirebbe a scalare il ranking anche verso l’attuale detentore del titolo mondiale Jarrett Hurd. Un obiettivo dichiarato dallo stesso Fiordigiglio in una recente intervista.

“Il mio sogno è diventare campione del mondo, ma procedo un passo alla volta affidandomi alla maestria di Salvatore Cherchi che è l’unico in Italia ad avere l’esperienza ed i contatti necessari per farmi raggiungere il mio obiettivo. Sarei felice di difendere il titolo internazionale se questo mi consentisse di sfidare il campione del mondo IBF Jarrett Hurd. L’ho visto combattere: è molto forte fisicamente e picchia duro. E’ ancora imbattuto con 16 vittorie su 23 per KO. Insomma sarebbe un avversario ostico, ma chi vuole diventare campione del mondo deve battere il migliore. Non avrei problemi a recarmi a casa sua, negli Stati Uniti. Sono un  professionista e faccio quello che richiede la situazione.”

foto del peso-Orlando Fiordigiglio-2

Come giudichi Danyo?

“Non ho voluto vedere i video dei combattimenti di Stephen Danyo, questo è il lavoro di Meo Gordini. E’ il maestro che studia l’avversario e prepara la strategia giusta per batterlo. Ho preferito concentrarmi su me stesso cercando di migliorare i miei punti di forza e di eliminare i punti deboli. Non si deve più verificare una situazione come quella capitata contro Cedric Vitu in cui all’undicesimo round ero disidratato. Il 26 aprile sarò al top della forma psico-fisica anche perché combatterò a casa mia. Alla Tuscany Hall avrò il sostegno del pubblico: da Arezzo verranno almeno 100 persone e sono sicuro che tra i fiorentini parecchi saranno miei tifosi. Mi alleno a Firenze, vi ho combattuto diverse volte, sono molto conosciuto in città.”

Riguccini affronterà Alvarez

Ma gli occhi domani sera saranno puntanti anche su Alessandro Riguccini (22-0, 18 KO) che dopo aver conquistato in ottobre il titolo WBC Silver interim dei pesi welter contro Andres Villaman, lo difenderà per la prima volta contro il messicano Ivan Alvarez (28-9-1, di cui 18 KO), al suo secondo incontro all’estero. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento