rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Altri Sport

Una domenica di corsa. In centro la 23esima edizione della Maratonina Città di Arezzo

Atleti africani favoriti sia in campo maschile che femminile. Previste anche gare parallele non competitive

Tutto pronto per la 23^ edizione della Maratonina Città di Arezzo Internazionale e Campionato Italiano Medici per il “Trofeo Tommaso Amato” in programma domenica mattina, 30 ottobre, con partenza alle ore 9,30 da via Crispi e arrivo sempre su viale Roma. Oltre 1.200 atleti al via di questa edizione che avrà il sostegno del meteo.

Sotto l’aspetto tecnico super favoriti gli atleti africani, quasi nulla la presenza di atleti e atlete italiani nonostante un montepremi a bonus che premia i concorrenti in base al tempo ottenuto. Unica eccezione in campo maschile Stefano Massimi del Cus Camerino e Thomas Sorci della Winner Foligno, in campo femminile Silvia Tamburi dell’Atletica Avis Perugia e Valentina Mattesini della U.P.Policiano.

La pattuglia africana sia maschile che femminile è di assoluto valore osservando i primati personali e sicuramente c’è da aspettarsi due gare di assoluto livello: tra gli uomini ben cinque atleti sotto il limite dell’ora e un minuto, altri tre sotto l’ora e due minuti, due sotto l’ora e tre minuti. Difficile trovare un favorito anche se i keniani Njeru, Wambua, Nyakundi, Tiongik e Kalale sono in grado di migliorare il record della corsa maschile di 1.01.10 di Joel Mwangi stabilito nel 2019.

Forse meno facile da migliorare il record femminile di 1.08.44 della Moseti, stabilito sempre nel 2019, che sarà in gara forte del suo 1.07.22 ottenuto quest’anno a Madrid. La detentrice del record di Arezzo troverà però valide avversarie in Veronicah Maina (1.09.17), Lucy Muli (1.09.28), poi altre tre atlete con personali sotto l’ora e undici minuti. Da seguire la britannica Verity Ockenden, alla sua terza esperienza sulla distanza, lo scorso anno senza un particolare allenamento e specifica preparazione chiuse la gara di Arezzo in 1.12.26, ma sempre da tenere in considerazione anche atlete e atleti che potrebbero essere la sorpresa della gara. Molto dipenderà dallo stato di forma e anche in parte del meteo, il caldo che persiste potrebbe essere un avversario in più per tutti i concorrenti, Master compresi.

L’evento aretino comprende, oltre alla Maratonina di km 21,097, una gara competitiva di km 10,500 e sempre sulla stessa distanza la non competitiva, per i meno preparati anche una 3 km per il CUORE IN CORSA -Trofeo Paolo Veraldi, iniziative di solidarietà per reperire fondi per le scuole. Nella giornata di sabato, oltre alla consegna dei pettorali, in piazza San Iacopo nel villaggio Sport & Salute sono in programma convegni su ambiente, energia e salute, mentre nel pomeriggio gare di velocità per i bambini dai 6 agli 11 anni in corso Italia ed esibizioni della Ginnastica Francesco Petrarca. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una domenica di corsa. In centro la 23esima edizione della Maratonina Città di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento