Sabato, 16 Ottobre 2021
Altri Sport

La tutela ambientale e le consulenze per la Concordia. Dopo il Covid riparte Calypso Sub ad Arezzo

La presentazione dei corsi è imminente e tutto è pronto per tornare in vasca per gli allenamenti e per le uscite nelle isole dlel'arcipelago Toscano

L'amore per il mare, l'impegno per la tutela della biodiversità, la curiosità di scoprire i fondali e le grotte. L'associazione Calypso sub di Arezzo, con i suoi 43 anni di storia, è pronta a ripartire dopo il periodo di stop dei corsi dovuto al Covid. Il nuovo consiglio è presieduto da Francesco Policicchio e Giovanni Grazzini è il suo vice. 

Il gruppo vanta la presenza di 10 istruttori, 4 maestri istruttori di livello superiore e 7 guide subacque.

"Due anni di chiusura ci hanno messo a dura prova, ma adesso siamo pronti a ripartire con i corsi, la prima presentazione ci sarà domani 6 ottobre alle 21,30 nella sede dell'associazione in via Anconetana" spiega il presidente Policicchio che aggiunge: "ci muove la passione per il mare da vivere con rispetto e in sicurezza. Abbiamo tre linee di specializzazione quella archeologica, quella della biologia marina e quella delle ispezione delle grotte."

Tra le esperienze dei sub aretini c'è anche quella della perizia di parte in occasione del naufragio della Concordia. E' stato un avvocato fiorentino, legale di una famiglia di una vittima a coinvolgerli per cercare di capire se e come fossero state gettate le ancore nel tentativo di fermare la nave da crociera in vista del processo al capitano Schettino.

La piscina base per le attività è quella del Pantano, ma il cuore poi porta i sub aretini verso le escursioni in mare. La prossima è in programma il 9 ottobre all'isola del Giglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tutela ambientale e le consulenze per la Concordia. Dopo il Covid riparte Calypso Sub ad Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento