Taekwondo | Una Coppa Chimera da record con 630 iscritti. Così le gare 'via streaming'

L'appuntamento che chiude solitamente la stagione sportiva si svolgerà online a causa della pandemia

Sono oltre 600 gli alteti ai nastri di partenza della prossima Coppa Chimera. Un'edizione da record commenta Gennaro Patrone, organizzatore dell'evento e maestro del Taekyon Club. Ovviamente il Coronavirus ha reso impossibile aprire i palazzetti dello sport e come già accaduto ad altre competizioni sarà necessario ricorrere allo streaming. Ma su questo Gennaro non ha problemi visto che è stato tra i primi ad adottare questa soluzione.

"Non appena è emerso il problema del Coronavirus, l'impossibilità di allenarsi in palestra, ho pensato che la tecnologia potesse venire in nostro aiuto - spiega Gennaro - ho pensato di organizzare allenamenti e gare via web. I ragazzi e le ragazze registrano i propri esercizi, li inviano, vengono giudicati e arrivano, se necessari, i consigli del caso".

Così sarà anche per la Coppa Chimera che quest'anno verrà disputata a metà maggio invece che a fine giugno. Un appuntamento a cui prendeono solitamente parte atleti di ogni età e di tutti i livelli: dal più basso fino a quelli nel giro della nazionale.

"Ogni atleta ha registrato un video che ha poi inviato tramite Telegram - prosegue Gennaro - 20 arbitri li giudicheranno e andranno quindi a comporre la relativa classifica".

Da sabato stop alle iscrizioni e via alla fase delle valutazioni. Lunedì e martedì arriveranno i risultati con i video che saranno poi caricati sulla pagina Facebook della manifestazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ai vincitori verrà inviata a casa la medaglia, un oggetto unico - racconta il maestro - perchè realizzata da un artigiano pugliese. Siamo sicuramente soddisfatti per il numero dei partecipanti visto che altri tornei, anche a livello internazionale, non hanno lo stesso numero di adesioni. Ovviamente speriamo tra un anno di poter tornare a disputare la Coppa Chimera dal vivo in un palazzetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • "Mio fratello era buono e solare. Lo porterò con me in un tatuaggio"

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Codice giallo per pioggia e temporali: l'elenco dei comuni aretini interessati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento