Bocce, Cortona approda in serie A2

Rilevato il titolo di Montecatini. Il presidente Trenti: "La programmazione paga, accettiamo la sfida"

Saranno ancora due le società toscane a prendere parte al prossimo campionato nazionale di Serie A2 di Raffa, il secondo livello nazionale. Assieme al Circolo Bocciofilo Orbetello però non ci sarà più Montecatini Avis, bensì Cortona Bocce. Gli aretini infatti hanno rilevato il titolo dei pistoiesi, che lasciano la categoria dopo anni in cui sono stati protagonisti del panorama boccistico nazionale, arrivando anche in A1. La stagione passata era stata problematica sia per Orbetello che per Montecatini, stabili nei bassifondi; poi l’emergenza sanitaria e la conseguente mancata conclusione dei campionati di promozione avevano decretato la sospensione delle retrocessioni. Se Orbetello è ripartita, Montecatini ha alzato bandiera bianca. La società esisterà ancora e prenderà parte con i suoi atleti alle gare in programma, ma non al prestigioso campionato, ripartendo dalle categorie regionali inferiori.

“Ci risulta impossibile, logisticamente ed economicamente, allestire una formazione competitiva per questi livelli” ha dichiarato al quotidiano Il Tirreno il Presidente montecatinese Moreno Zinanni. A rilevare il titolo sportivo è stata Cortona Bocce, una delle società di maggior rilievo del panorama toscano sotto il profilo sia agonistico che promozionale. Cortona è stata infatti il primo Cab, ovvero centro boccistico di eccellenza, riconosciuto in Toscana, raggiunta quest’anno dal Circolo Grossetano. Già partecipante ai campionati nazionali femminili e giovanili, Cortona aveva provato il salto in A2 sul campo l’anno passato approdando con una squadra assai giovane alla final four regionale per la promozione, poi mai disputata per l’emergenza sanitaria. “Si è presentata l’occasione e l’abbiamo colta al volo” dichiara il Presidente di Cortona Bocce Alessandro Trenti, che prosegue: “Ci dispiace per Montecatini, realtà storica del panorama toscano, che ha incontrato diverse problematiche che gli hanno precluso di proseguire in A2. Cortona Bocce è una realtà solida e ambiziosa, ma con giudizio. Negli anni abbiamo progettato una crescita a piccoli passi, investendo; ci siamo tolti grandi soddisfazioni e abbiamo ricevuto riconoscimenti a livello giovanile, femminile e paralimpico. Un corpo sociale solido e coeso, giocatori e tecnici validi e preparati, sponsor che ci supportano e credono in noi, ottimi rapporti con l’amministrazione e con la politica sportiva, un impianto con potenzialità: tutto questo ci ha consentito di accettare questa nuova entusiasmante sfida. In particolare ci tengo a ringraziare il main sponsor, che darà il nome alla squadra: Briganti Mangimi Cortona”. La dirigenza è ora all’opera per allestire la squadra che sarà composta da tre validi Under 21 cresciuti nel vivaio cortonese e da figure di maggiore esperienza. L’11 dicembre sono stati definiti i gironi: Cortona e Orbetello saranno nel 2, assieme alle tre perugine (S. Angelo Montegrillo, Gialletti e S. Erminio), ai ternani dell’Acquasparta, agli ascolani de La Sportiva e ai maceratesi della Civitanovese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento