Altri Sport

“Bike Beach to Beach”: ad Arezzo il 27 agosto l’arrivo della prima tappa

Una “Adriatico-Tirreno” in tre tappe con 386 chilometri di percorso e 6300 metri di dislivello tra sterrate, borghi, paesaggi unici

“Bike Beach to Beach”. È la “tre giorni” in bike organizzata dall’associazione sportiva “Rossi 4 X 4” con la collaborazione e il supporto della fondazione Arezzo Intour, che “guiderà” i ciclisti dall’Adriatico al Tirreno tra percorsi fuoristrada, borghi storici e paesaggi mozzafiato. Dal 26 al 29 agosto, da Rimini a Marina di Grosseto per 386 chilometri complessivi, la pedalata non competitiva fuoristrada attraverserà 5 province e 40 Comuni.

Il programma di “Bike Beach to Beach” prevede un “giorno zero” e tre tappe consecutive. Si parte infatti giovedì 26 agosto con un percorso facoltativo di 39 chilometri che porterà i partecipanti da Rimini a Novafeltria: un giorno simbolico in cui una borraccia riempita con l’acqua del mare Adriatico verrà consegnata ad uno dei biker che la porterà fino a Marina di Grosseto, dove verrà vuotata nel mar Tirreno in una sorta di gemellaggio naturale. Una festa di sport la cui prima tappa in partenza da Novafeltria si concluderà ad Arezzo dopo 129 chilometri di strada.

E’ un “passaggio” importante per la città - che ancora una volta si conferma strategica per l’ospitalità degli eventi sportivi -, reso possibile grazie anche alla collaborazione di Aisa Impianti - ZeroSpreco che metterà a disposizione le colonnine per la ricarica delle batterie delle e-bike. Da Arezzo, i ciclisti raggiungeranno Chianciano con una seconda tappa di 93 chilometri: terza tappa, Chianciano - Marina di Grosseto per 125 chilometri, con arrivo direttamente sulla spiaggia.

Un’organizzazione capillare seguirà i partecipanti: sono molteplici i servizi offerti, dal trasporto bagagli ai ristori lungo il percorso, dai pastaparty a fine tappa alla cena e pernottamento in hotel convenzionati, trasporto e ricarica batterie per e-bike, massaggio professionale decontratturante, meccanico per assistenza bici, personale sanitario sul percorso, jeep di assistenza, apripista, app per seguire la posizione dei bikers, tutto, in modo da garantire la sicurezza nel rispetto della normativa anti-covid.

“Il ciclismo è una nuova avventura per la nostra associazione sportiva che ha come punta di diamante l’attività automobilistica e il settore fuoristrada. ’Bike beach to beach’ realizza il vecchio sogno del collegamento tra Adriatico e Tirreno, e lo fa nel segno dell’ambiente, della promozione delle attività sportive all’aria aperta e della qualità della mobilità su bici – ha spiegato Stefano Rossi, presidente della “Rossi 4x4”. – I tracciati delle tappe sono sicuramente insoliti ed evitano il più possibile le strade asfaltate per permettere di apprezzare la bellezza dei territori. La formula, tuttavia, è molto attenta al grado di soddisfazione dei ciclisti. I punti di ristoro, ad esempio, sono molto apprezzati, e la presenza costante lungo percorso di personale dello staff garantisce supporto e sicurezza”.

“La città è pronta per accogliere la prima tappa della 'due mari' del biking – ha commentato l'assessore allo sport del Comune di Arezzo Federico Scapecchi. - Lo sport, oltre al proprio bagaglio di valori, mai come in questo ultimo felice periodo riconfermati, rappresenta senza dubbio uno strumento valido ed efficace di promozione sul quale puntare”.

“Finalità primarie della Fondazione sono la valorizzazione e la promozione del nostro territorio – ha detto Simone Chierici, Presidente della Fondazione Arezzo Intour. – ‘Bike beach to beach’ non è solo sport, ma un evento che si muove nel segno dell’ambiente, della sostenibilità e della scoperta dei luoghi. Un’idea di turismo sicuramente particolare che Arezzo ha tutte le caratteristiche per accogliere: ospitare in città questa prima tappa ci è sembrata un’occasione da non perdere”.

“Il nuovo assetto impiantistico ci vede a fianco di tutte le iniziative dello 'ZeroSpreco' e della riduzione dei rifiuti. A tale proposito, saremo pronti da fine anno a rispondere alle necessità di trattamento dell'umido. E al 'Bike Beach to Beach' San Zeno offre corrente elettrica prodotta da fonte rinnovabile”, ha detto il presidente di Aisa Impianti Giacomo Cherici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Bike Beach to Beach”: ad Arezzo il 27 agosto l’arrivo della prima tappa

ArezzoNotizie è in caricamento