Martedì, 21 Settembre 2021
Altri Sport

Italian Champions Tour: apoteosi Goldspan e Cavalleria Toscana Rg Team ad Arezzo

Nella 145 non tradisce le attese il team Goldspan che, grazie all’unico doppio netto della categoria, sembra gradire il ruolo di favorito numero uno della vigilia e si regala il primo successo stagionale

Con quella di Arezzo, terza delle 7 tappe in calendario prima del Final Event powered by Fieracavalli che avrà luogo in occasione dell’unica tappa italiana della Longines Fei World Cup a Jumping Verona (04-06/11), si è ufficialmente entrati nel vivo della Coppa Italia targata Italian Champions Tour, con valori e numeri che vanno sempre più delineandosi in entrambi i livelli di competizione, Sport e Gentlemen Riders.

Nella 145 non tradisce le attese il team Goldspan che, grazie all’unico doppio netto della categoria, sembra gradire il ruolo di favorito numero uno della vigilia e si regala il primo successo stagionale. Frecce importanti che hanno il volto del tre volte Campione d’Italia Emilio Bicocchi (Halas Kintos) e del fuoriclasse spagnolo Fernando Fourcade Lopez (Avant Toi), quelle scoccate dall’arco del Team Manager Danilo Scagnoli; ultimi ad entrare e senza alcun margine di errore i due non hanno tremato, conquistando anche il primo e il secondo posto a titolo individuale: chapeau. Alle loro spalle, piazza d’onore per il Jumping Verona Team di Guido Franchi (Quixotic D.C.) e Nico Lupino (Fabalia) con quattro penalità complessive davanti a Cavalleria Toscana Rg Team, sul terzo gradino del podio grazie alle buone prestazioni di Andrea Benatti (Casanova Z) e Federico Ciriesi (Cassandra 285) che hanno chiuso con un errore ciascuno il selettivo percorso ideato da Elio Travagliati. La Classifica Generale Provvisoria, dopo le prime tre tappe, vede in testa proprio Cavalleria Toscana Rg Team (20 punti) seguita da Sch Jumping Team (17 punti) e Jumping Verona Team (14 punti).

Grande bagarre nella 120, con cinque squadre al via e le prime tre che hanno chiuso tutte con 4 penalità. Podio deciso dunque dalla somma dei tempi con il trionfo di Cavalleria Toscana Rg Team  di Matteo Giunti grazie al velocissimo percorso (63.94) di Taro Merlini (Belmus Boy Zet Z) e allo splendido netto di Mia Leal Trevino (Checa Z), quest’ultima grande protagonista anche a titolo individuale con un primo posto legittimato da un tempo stratosferico (60.13) ed un margine di quasi 10 secondi sul secondo classificato Andrea Scianaro (Carola) del team Goldspan, terzo nella prova a squadre insieme ad Alberto Graziani (Indor GP). Ancora una conferma da parte del Team U.20 Scuderia 1918 Kep IItaliaguidato da Carlo Forcella che forte delle ottime prove di Giada Sonzogni (Carlita) e Sara Forcella (Nixon de Guldenboom) bissa il secondo posto conquistato ad Atina e che, con grazie anche al successo conquistato nella prima tappa a Gorla Minore, si trova ora al comando della Classifica Provvisoria della Coppa Italia Gentlemen Riders con ben 17 punti all’attivo davanti alle due dirette inseguitrici Cavalleria Toscana Rg Team  (13 punti) e Goldspan (12 punti). Quarta tappa in programma a San Giovanni in Marignano, dal 3 al 5 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italian Champions Tour: apoteosi Goldspan e Cavalleria Toscana Rg Team ad Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento