Martedì, 27 Luglio 2021
Altri Sport

20esima Maratonina Città di Arezzo: la cronaca della competizione

Per il progetto “Il Cuore in Corsa” un cuore per Arezzo , alunni  dell’ITIS Galilei seguiti dal Prof. Soldini e dal dott.Vergni  hanno effettuato delle simulazioni di pronto intervento con manichino e defibrillatore .

Iniziamo da venerdì 26 di ottobre con l’apertura dello stand Arezzo Half Maraton  ed il primo incontro degli alunni della scuola elementare di Policiano  con esperti di Aisa Impianti sulla raccolta differenziata, a seguire alunni delle scuole superiori  sulle tematiche del diabete con esperti di ADA (associazione diabetici Aretini)  sul tema attività motoria Ed  una buona alimentazione.

Per il progetto “Il Cuore in Corsa” un cuore per Arezzo , alunni  dell’ITIS Galilei seguiti dal Prof. Soldini e dal dott.Vergni  hanno effettuato delle simulazioni di pronto intervento con manichino e defibrillatore .

In tutta la giornata consegna dei pacchi gara ed iscrizioni.

La giornata di sabato è iniziata con una relazione sull’ambiente da parte di Aisa impianti con le  scuole superiori per poi proseguire nel pomeriggio con delle spettacolari esibizioni di Pre-acrobatica del G.S. Vigili del Fuoco seguita dalla esibizione del Gruppo Musici della Giostra del Saracino e completata con la conferenza stampa  per la presentazione dei Top Runners  insieme all’assessore allo sport e senatrice Tiziana Nisini.

Nel frattempo il Palco delle premiazioni coperto era stato allestito in piazza G.Monaco con l’immagine spettacolare dell’evento , intorno alle 21,30 arriva una telefonata da parte dei vigili, dell’assessore ai grandi eventi che il vento fortissimo aveva distrutto il Palco per fortuna non provocando danni alle persone     costringendoci a rimuovere tutto e allestire un nuovo palco di riserva molto più ridimensionato.  

La Domenica mattina le condizioni meteo rispetto ai giorni precedenti peggiorano, oltre al vento  subentra la pioggia, la macchina organizzativa preparata per questa modifica delle condizioni meteo, è riuscita sicuramente a dare il massimo , probabilmente non al top, comunque tutte le postazioni erano coperte i Gazebo ed  il porticato di via Roma sono stati messi a disposizione  dei giudici, dei rilevatori cronometrici , gli  Speaker, la  diretta radio Flay e le  scuole presenti , tutti supportati in modo egregio.

Il servizio Borse curato con perfezione del Corriere Bartolini che ha messo a disposizione ben 5 mezzi 4 in piazza G.Monaco + uno per il ristoro nel percorso, insomma una macchina organizzativa pur nelle difficoltà, sufficientemente adeguata.

Partenza della gara alle ore 10,00 come previsto per i circa 1.800 alla partenza (purtroppo le condizioni del tempo hanno fermato a casa oltre 200 atleti soprattutto non competitivi) e subito davanti ovviamente la truppa degli atleti del kenia in cui almeno 6 avevano l’obbiettivo di ottenere il record della gara , le condizioni del tempo potevano essere favorevoli per la temperatura ,ma non per il vento che sarebbe da li a poco essere il protagonista insieme alla pioggia.

Il ritmo dei battistrada si fa subito forte con andature sotto i 2’50 al km , al passaggio del 5° km il tempo è di 14’38” per questo si forma subito un gruppo di circa 15\20 unità tra cui Stefano la Rosa unico italiano a contrastare gli africani.

partenza dopo quasi 2 minuti-2

Con il passare dei km il gruppo di testa si assottiglia fino a diventare di 7\8 elementi e a farne le spese anche il nostro azzurro la Rosa che comunque si mantiene nei primi 10.

Al passaggio della 9 km sono in 7 al comando, tutti keniani, ma quelli più attivi sono Kemei e Mwangi Kariuki e Maiyo, anche nel settore femminile lotta molto serrata ed incerta fra  le keniane Lagat e Munguleya e la ruandese Mukandanga.

Nel frattempo arrivano al traguardo della km 9  gli atleti  Zakaria Taous che vince su Leonardo Grilli e Satljano Metushi mentre in campo femminile  Lucia Checcaglini  su Gloria Badii e Adalgisa D’Ortona .

Proseguiamo con la mezza maratona e l’epilogo della corsa avviene in prossimità del 15° km quando una bufera di acqua e vento destabilizzano l’assetto di corsa e Mwangi guadagna qualche metro su Kemei e Maiyo che comunque sono sempre molto vicini.

Le condizioni meteo purtroppo non migliorano il vento e la pioggia ostacolano l’azione del battistrada che comunque arriva in prossimità del traguardo con la possibilità di stabilire il record della gara, nel traguardo finale mancano 4” al record, ottenendo comunque una grande prestazione cronometrica visto le condizioni meteo di 1h1’15”

Alle sue spalle ancora risultati di prestigio per Kemei (2°) 1h2’14”, 3° Maiyo 1h2’21” , 4°Mwangy Joel 1h2’30” e 5° Nyakundi 1h2’45 al 10° posto una buona prestazione anche se non al meglio per l’azzurro Stefano La Rosa con 1h4’52”.

In campo femminile la svolta agli ultimi 800 metri con l’arrivo della  Mukandanga stremata con il tempo di 1h13’26” al secondo posto Lagat con 1h13’35” e al 3° posto Munguleya 1h13’47” , buono il 6° posto dell’umbra Francesca Scarselli prima italiana.

Ottime risposte sono venute dagli atleti aretini della U.P.Policiano con El Khalil Yassin che è giunto 25° assoluto con un ottimo tempo 1h10’16” , il 31° posto di Attilio Niola, 34° Fabio Guidelli , 38° di Alessandro Annetti il 39° di Malvin Metushi della Free Runners  ed il 40° del giovanissimo Lorenzo Mori sempre del Policiano.

Un fornitissimo ristoro finale è stato poi messo a disposizione degli atleti con Cioccolata calda e crostate del Vestri ,mele dell’azienda Randellini di Pieve al Toppo, The Caldo, sali minerali ,Acqua Verna ,Latte e Yogurt Maremma insomma un recupero energetico importante.

Al termine della competizione sono state premiate le scuole con il preside Artini dell’ITIS Galilei che riceve il Trofeo dell’Ass.ne ADA da Edoardo Carrai e l’assessore Nisini , a seguire la IV Novembre,l’istituto Buonarroti Fossombroni,la scula Severi,la scuola di Badia al Pino, L’istituto Signorelli di Cortona e la scuola Elementare di Policiano.

Il ringraziamento per la realizzazione di questa manifestazione va fatto ai tanti volontari della U.P.Policiano che in alcuni casi sono stati “infamati “ dagli automobilisti maleducati , alle forze dell’ordine i Vigili Urbani , Vigili del Fuoco, la Croce Bianca di Rigutino, il Dott. Luciano Tommasini , gli speaker Marescalchi e Fiaschi, i Medici e Consulenti del Lavoro Aisa Impianti per il progetto con le scuola insieme a Sintra Consulting, agli sponsor che con il proprio contributo hanno permesso di realizzare questo grande evento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

20esima Maratonina Città di Arezzo: la cronaca della competizione

ArezzoNotizie è in caricamento