Sport

Adesivi, abbonamenti e altri eventi. Continua la raccolta fondi per l'Arezzo, Borselli: "Sabato tutti allo stadio"

Sullo sfondo una sciarpata della Curva Sud, al centro un cuore amaranto con il motto di questo periodo "L'Arezzo non muore" e intorno gli 8 stemmi che hanno contraddistinto l'Unione Sportiva Arezzo nel corso della sua storia. Quello di fianco è...

RobertoCucciniello_DuccioBorselli

Sullo sfondo una sciarpata della Curva Sud, al centro un cuore amaranto con il motto di questo periodo "L'Arezzo non muore" e intorno gli 8 stemmi che hanno contraddistinto l'Unione Sportiva Arezzo nel corso della sua storia. Quello di fianco è l'adesivo che da sabato è in vendita allo stadio, realizzato ed offerto dalla ditta di un tifoso doc, Marco Vagheggi.

E' una delle tante forme di raccolta fondi che sta prendendo campo in questi giorni in cui c'è di nuovo da riempire le casse della società. Superato il primo grande scoglio della scadenza del 16 marzo, adesso c'è da sostenere l'esercizio provvisorio, rendere la società in grado di andare avanti, pagando le spese ordinarie, legate al normale svolgimento delle attività, le trasferte, le bollette, i fornitori, gli stipendi di dipendenti e tesserati.

Proprio perché su questo cardine si basa la concessione e il mantenimento dell'esercizio provvisorio .


L'adesivo, pezzo che non potrà mancare nelle collezioni degli appassionati del Cavallino, sarà messo in vendita da Orgoglio Amaranto ad offerta libera a partire da un minimo di 2 euro sabato, prima e durante la partita contro il Gavorrano, per raccogliere fondi.


"Tutte le iniziative sono importanti per noi - dichiara Duccio Borselli presidente di Orgoglio Amaranto - Ringrazio tutti coloro che si stanno impegnando con idee, progetti e azioni concrete come queste. Faccio un appello alla città perché è fondamentale venire allo stadio sabato, partecipare agli eventi che presto saranno annunciati."

Sempre attivo anche il conto corrente dedicato aperto presso Banca Valdichiana dove poter fare donazioni e sono in distribuzione anche le tessere da 10, 20 e 50 euro che possono essere acquistate per dare il proprio contrbuto.

Con questo obiettivo è partita ieri anche la campagna dei mini-abbonamenti validi per le ultime cinque gare interne dell'Arezzo, la prima azione del genere approntata dai curatori Ioffredi e Francario. Le prime adesioni sono già arrivate. Chi non è abbonato, ma anche chi ha già lo stagionale, ma intende contribuire alla causa amaranto, può sottoscriverli. Chi intende regalare un mini abbonamento basta che porti con se i dati di chi poi lo utilizzerà, perché ovviamente è nominativo. I mini abbonamenti sono in vendita presso la sede di via Gramsci dalle 9:30 alle 12:00 e poi dalle 14:00 alle 18:00.

Questi i prezzi:


Curva 50?

Laterale 100?

Centrale 150?

Centralissima 200?




Il moto di sostegno alla causa amaranto che è stato così forte nella prima fase sta coinvolgendo tante persone. Le famiglie della 1A e 1B della scuola primaria Pio Borri hanno aderito all'iniziativa "Tutti insieme per l'Arezzo", che porterà in campo i bambini tra i sei e i sette anni e le loro maestre che assisteranno al riscaldamento dei giocatori a bordo campo, per poi recarsi in tribuna laterale sud e tifare per l'Arezzo insieme ai loro genitori che hanno per l'occasione un biglietto di ingresso speciale. Con loro ci sarà anche l'Arezzo Calcio Femminile al completo.


E sabato 24 sarà il quartiere di Porta Crucifera a dare il suo contributo con la lotteria a premi, i cui biglietti vincenti saranno estratti proprio durante la cena del circolo rossoverde. Il ricavato, neanche a dirlo, verrà devoluto all'U.S. Arezzo.


Ogni occasione è utile per raccogliere fondi e continuare a dire "l'Arezzo non muore".






Gallery

© Riproduzione riservata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesivi, abbonamenti e altri eventi. Continua la raccolta fondi per l'Arezzo, Borselli: "Sabato tutti allo stadio"

ArezzoNotizie è in caricamento