rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
publisher partner

Quando la scienza medica è al servizio dell’estetica: ecco come

L'applicazione della ossigeno-ozonoterapia, utilizzata nella cura di svariate patologie, può essere impiegata anche in campo estetico

L’ozonoterapia è un trattamento a base di ozono e ossigeno che può avere diverse applicazioni pratiche. Oltre infatti ad essere utilizzata per combattere dolori e infiammazioni, da qualche anno ha iniziato ad essere impiegata anche in ambito estetico, principalmente per eliminare criticità in diverse zone del corpo. L’ozonoterapia mediante Grande Autoemotrasfusione (GAET) viene oggigiorno proposta come terapia anti invecchiamento e nel trattamento dell'acne, della cellulite e degli inestetici capillari delle gambe. Ma vediamo più nel dettaglio in cosa consiste. 

Grande Autoemotrasfusione: cos’è e come funziona

La procedura consiste nel prelievo di una modica quantità di sangue venoso che viene successivamente arricchito con una miscela gassosa di ossigeno-ozono; contemporaneamente avviene la miscelazione del sangue ed infine la reinfusione nel paziente. Il trattamento GAET ha una durata di circa 30 minuti ed ha un bassissimo rischio di effetti collaterali. Questa tecnica consente di ossigenare il sangue, migliora l'elasticità della parete del globulo rosso e aumenta la sua capacità di legarsi con l'ossigeno e quindi distribuirlo a tutti i tessuti. Ciò comporta un miglioramento della circolazione sanguigna e dell'ossigenazione di tutti i tessuti, con conseguente ottimizzazione della loro funzionalità. In sostanza si verifica un'azione rigenerante, con miglioramento del tono umorale e muscolare, della resistenza fisica e riduzione della fatica. Inoltre, la miscela di ossigeno-ozono induce la liberazione nel sangue di sostanze particolari che esercitano un potente stimolo sul sistema immunitario, regolarizzandolo e aumentando le difese del nostro organismo

Un’alleata preziosa contro la sindrome da Long Covid

Con il termine Post Acute Covid Syndrome si identifica la sindrome più comunemente nota come Long Covid. Essa si manifesta in un elevato numero di pazienti guariti da Covid-19 che continuano a soffrire di sintomi persistenti: difficoltà respiratorie, stanchezza estrema, mialgia e nebbia cognitiva sono tra i più comuni. Recentemente l’ozonoterapia ha iniziato ad essere impiegata anche per il trattamento di questa sindrome. La terapia da Grande Autoemoinfusione può dunque aiutare tutte le persone che hanno vissuto e superato questa malattia ma che hanno subito danni polmonari, vascolari, immunitari e neuronali. L’ozonoterapia non ha controindicazioni ma influisce comunque in maniera importante sugli equilibri interni dell’organismo. Alla luce di questo aspetto, anche quando si sceglie l’ozonoterapia in medicina estetica, è fondamentale affidarsi ai servizi di un centro specializzato. 

Centro Diagnostico Valdichiana: un’eccellenza nel panorama sanitario

Per testare i benefici dell’ozonoterapia, in campo estetico come nella cura del Long Covid, è indispensabile, come abbiamo detto, affidarsi ad un centro specializzato: il Centro Diagnostico Valdichiana, a Foiano della Chiana, è sicuramente un punto di riferimento sicuro a cui rivolgersi per questa terapia. La professionalità degli operatori, la qualità delle tecniche e dei servizi, i limitati tempi di attesa, l’alto livello della tecnologia ed il miglior comfort ambientale sono qui votati all’obiettivo di creare un percorso terapeutico su misura per il paziente. 

Non solo ozonoterapia: i servizi del Centro Diagnostico Valdichiana

Tra le più recenti terapie specialistiche offerte dal Centro Diagnostico Valdichiana troviamo anche la PRP (Plasma Ricco di Piastrine): un’innovativa e moderna terapia rigenerativa capace di stimolare e facilitare la rigenerazione tissutale, utilizzata in diversi campi della medicina. In ambito ortopedico, le infiltrazioni di PRP sono particolarmente efficaci nel trattamento di traumi acuti e lesioni sportive, di tendinopatie e per accelerare il processo di guarigione delle fratture. In ambito dermatologico, le infiltrazioni di PRP trovano recente applicazione nel trattamento della calvizie, di ustioni e cicatrici, di piaghe da decubito e di ulcere vascolari e diabetiche, accelerando il processo di guarigione delle ferite. In campo medico estetico, le infiltrazioni di PRP si utilizzano per contrastare l’invecchiamento cutaneo su viso, collo e mani. Ma l’offerta di servizi del Centro Diagnostico Valdichiana non si limita certo a queste tecniche: è formulata per venire incontro ad ogni necessità in campo sanitario. Visitate il sito internet ufficiale per avere una panoramica delle discipline specialistiche di cui avvalersi qui, oppure scrivete un’e-mail all’indirizzo info@centrodiagnosticovaldichiana.it per ricevere informazioni specifiche. Potete inoltre seguire la pagina Facebook per rimanere sempre informati sulle varie e frequenti iniziative del Centro. Il Centro Diagnostico Valdichiana vi aspetta per dimostrarvi il suo continuo impegno alla ricerca dell’eccellenza nel servizio fornito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ArezzoNotizie è in caricamento