rotate-mobile
publisher partner

Gestione sicurezza: un valido aiuto è rappresentato dagli strumenti tecnologici

Effettuare le verifiche richieste dalle nuove disposizioni governative può risultare oneroso, ma ci sono dispositivi dedicati che semplificano tale operazione

Il tema della sicurezza è, da sempre, molto rilevante: qualsiasi ambiente riguardi, lavorativo o personale, è sempre stato trattato con particolare attenzione e delicatezza, dato che coinvolge il benessere delle persone.
Negli ultimi tempi, purtroppo, tale argomento è diventato preponderante, a causa della pandemia da Covid-19.
Ognuno, a diversi livelli, ha dovuto affrontare tale situazione, gestendola al meglio delle proprie possibilità.
Particolari difficoltà sono state riscontrate da coloro che dovevano organizzare l’accesso in sicurezza ad ambienti pubblici come uffici, esercizi commerciali o in occasione di eventi particolari.
Trattandosi di una situazione dinamica e nuova, infatti, è stato necessario adeguarsi, repentinamente, ai numerosi cambiamenti dovuti ai continui aggiornamenti.
A parte l’impiego di mascherine e la detersione delle mani con l’igienizzante, si sono susseguite una serie di indicazioni e regole.
Inizialmente, si trattava di verificare che la temperatura di coloro che effettuavano l’ingresso presso un esercizio pubblico fosse inferiore ai 37,5° C; chi di competenza, quindi, ha dovuto attrezzarsi con misuratori di temperatura di vario genere, dai termometri alle termocamere.
Attualmente, le nuove disposizioni governative hanno introdotto il Green Pass che, anche in questo caso, va verificato.
Chi si occupa di gestire un ingente afflusso di persone, quindi, si è trovato a ricercare soluzioni che potessero semplificare tale lavoro, rallentando il meno possibile le proprie attività quotidiane ed evitando di dover impiegare troppe persone nello svolgimento del compito.

Un supporto dai professionisti del settore

Sono in molti, quindi, coloro che si sono rivolti ad aziende competenti nel settore sicurezza, per trovare l’apparecchiatura più consona allo scopo.
Un'eccellente soluzione per effettuare i controlli in maniera rapida ed efficiente si sono rivelati gli apparecchi di autolettura.
A tal proposito, PM Allarmi Srl, leader nel settore della sicurezza da oltre 30 anni, si è attivata per poter offrire le soluzioni più adatte alle esigenze attuali, forte della propria esperienza.

Fondata nel 1984 ad Arezzo, l’Azienda ha, infatti, sempre operato nell’ambito della sicurezza, garantendo competenza e professionalità e offrendo soluzioni sia per i privati che per il settore pubblico e commerciale.
Lo sviluppo di PM Allarmi Srl è stato costante nel tempo, subendo un incremento a partire dal 2014; questo ha consentito di affermarsi su tutto il territorio nazionale, collaborando anche a progetti internazionali.
Ad esempio, ha gestito la sicurezza di eventi del calibro del Forum Risk di Arezzo, tenutosi tra la fine di Novembre e l’inizio di Dicembre, nonché il Concerto di Natale andato in onda su Canale 5 per la Vigilia  di Natale.
Gli utenti che, ad oggi, si sono rivolti con fiducia all’Azienda sono 4.000, gruppo di cui fanno parte, anche, note imprese locali, nazionali e internazionali.

Tecnologia al servizio della sicurezza

Con l’approvazione del Nuovo Decreto Ministeriale, relativo all’utilizzo del Green Pass, la domanda delle apparecchiature di autolettura è notevolmente aumentata, specialmente per quanto riguarda il settore commerciale; aziende orafe, del mondo della moda, bar e ristoranti hanno dovuto attrezzarsi per rispondere alle indicazioni governative.
PM Allarmi Srl ha, quindi, realizzato un dispositivo dedicato a lettura e gestione del Green Pass, di semplice e immediato utilizzo.

dispositivo-verifica-green-pass-2

Il lettore è dotato di una telecamera per lo scanner del QR Code, in grado di verificare la validità della Certificazione Verde, segnalandone visivamente e acusticamente lo status; se la certificazione è valida, l’apparato mostrerà una luce verde ed attiverà un bip sonoro della durata di, circa, 1 secondo.
Se non è valida, oppure è scaduta, il dispositivo lampeggerà per 3 volte con una luce rossa, emettendo, contestualmente, 3 bip sonori.
La privacy è garantita dal fatto che non viene salvato, né trasferito, nessun tipo di dato.
Il lettore offre, inoltre, la possibilità di un utilizzo non presidiato per accesso ad aree soggette a restrizioni.
La sua praticità risiede, anche, nel non necessitare di connessione LAN o internet.
Tra le imprese che si sono rivolte a PM Allarmi Srl per la fornitura di tali dispositivi di ultima generazione, si annoverano Chimet e Unoaerre.
La soluzione proposta dall’Azienda è stata molto apprezzata, grazie alla semplicità di gestione, unita al  fatto che il software fosse in italiano.

Maggiori informazioni sono disponibili visitando il sito di PM Allarmi Srl e la relativa pagina Facebook.
PM Allarmi Srl si trova ad Arezzo, presso Largo I° Maggio, 48 (Zona Pescaiola).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ArezzoNotizie è in caricamento