Scanzi vince il Premio speciale per la comunicazione Città di Cattolica

La cerimonia per la consegna dei premi dell'edizione 2020, inizialmente prevista ad aprile, non si è ancora tenuta, causa emergenza Covid, ma i premi speciali sono già stati assegnati

Un altro riconoscimento per il giornalista, scrittore e conduttore tv aretino Andrea Scanzi. Si tratta del Premio speciale per la comunicazione nell'ambito della manifestazione internazionale "Pegasus literary awards" - Premio Città di Cattolica, definita "gli oscar della letteratura italiana". La kermesse è patrocinata dalla Regione Emilia Romagna e dal Comune di Cattolica. Nel tempo, il Premio ha anche valorizzato chi si è distinto nel campo culturale italiano.

Tanti i personaggi e le celebrità a cui nelle varie edizioni - spiega il Fatto Quotidiano - è stato assegnato il premio speciale: Sergio Zavoli, Roberto Gervaso, scrittori come Pierluigi Panza, Gabriel Nissim, e poi registi e scrittori come Pupi Avati e Leandro Castellani, nonché musicisti come Vince Tempera e Mario Lavezzi.

La cerimonia per la consegna dei premi dell'edizione 2020, inizialmente prevista ad aprile, non si è ancora tenuta, causa emergenza Covid, ma i premi speciali sono già stati assegnati. Così la giuria ha decretato che il Premio speciale per la comunicazione dovesse andare ad Andrea Scanzi, fresco del successo editoriale del saggio I cazzari del virus, ormai giunto alla 15esima ristampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento