Sbandieratori in trasferta. Pieno di applausi per Nicola, 10 anni e maestria da veterano

Il vero protagonista della sfilata è stato il più giovane sbandieratore del gruppo di Bibbiena, un bambino che non ha tradito emozioni e ha concluso il suo numero facendo volteggiare ben due bandiere con grande maestria

Grande soddisfazione per la partecipazione del Gruppo Sbandieratori e Musici Città di Bibbiena al corteggio storico organizzato dal comune di Prato domenica 8 settembre in occasione della Natività della Madonna.

La festa si è svolta in concomitanza con la Fiera di Prato giunta quest’anno alla cinquantesima edizione.

La sfilata ha visto quest’anno circa 400 figuranti e 19 gruppi storici, provenienti dalla Toscana e da altre regioni d’Italia che, con i loro costumi d'epoca ed i loro intrattenimenti, attraversano le vie del centro di Prato fino ad arrivare in piazza Duomo. Proprio dal pulpito esterno il Vescovo ha infine celebrato l'ostensione della Sacra Cintola: il momento religioso più solenne della giornata.

Il vero protagonista della sfilata, apprezzatissimo, è stato il più giovane sbandieratore del gruppo di Bibbiena, un bambino che non ha tradito emozioni e ha concluso il suo numero facendo volteggiare ben due bandiere con grande maestria. La piazza gli ha riservato un caloroso applauso.

Si tratta di Nicola Fiorini, che con i suoi dieci anni è il più piccolo degli allievi formatosi nel 2018.

Il vivaio giovanile promette così bene che il Gruppo auspica di riuscire ad instaurare una collaborazione con gli istituti scolastici e con le bande musicali del Casentino per riuscire a formare anche musici che sappiano suonare le trombe. Allo stesso tempo, per insegnare l’arte della bandiera, gli sbandieratori si dichiarano pronti a mettere su delle scuole anche in altri paesi della vallata.

Sbandieratori a Prato-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiordaliso, lite con il capotreno nella tratta Arezzo-Roma: "Ho dovuto pagare il biglietto per due chihuahua"

  • Batterio killer New Delhi in Toscana: arrivano i test rapidi. E Mugnai scrive al ministro della Salute

  • "Siamo increduli e addolorati, Federico conosce solo il lavoro". Così gli amici di Ferrini, accusato di omicidio

  • Pensionato trovato morto in un oliveto: dramma in Valdichiana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Batterio New Delhi: un caso nell'Aretino. Il monitoraggio e la prevenzione in Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento