Proverbi aretini | 'A l'ocio ingordo gli schiantò il gozzo'

Sono due i significati che possiamo attribuire a questo modo di dire

'A l'ocio ingordo gli schiantò il gozzo'. Ecco un proverbio toscano come non mai ma soprattutto aretino che racchiude più di un significato in pochissime parole.

Ovviamente per chi non è di Arezzo va subito precisato che l'animale 'ocio' è l'oca. Il modo di dire 'a l'ocio ingordo gli shciantò il gozzo' può avere la valenza gastronomica, un monito nei confronti di chi è solito abbuffarsi e poi rischia come minimo una indigestione. Ma il proverbio ha anche un'altra valenza e può essere interpretato come un monito a chi si fa guidare dalla cupidigia e pensa solo ad arricchirsi senza freno, ad accumulare senza sosta e senza curarsi delle conseguenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

  • Coronavirus: 658 nuovi casi e 32 decessi. I dati di oggi della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento