Giovedì, 18 Luglio 2024
social Civitella in Val di Chiana / del Chiesino

Antichi mestieri, il falconiere e la natività. A Oliveto torna il presepe vivente

Prima uscita per il presepe vivente organizzato nella piccola frazione

Nonostante il cantiere abbia letteralmente dimezzato l'area della piazza sulla quale si affaccia la chiesa e nonostante la stessa chiesa sia ancora oggi inagibile, Oliveto non ha rinunciato al proprio presepe vivente. L'ultima domenica di Avvento è stata quella che ha cercato di far tornare la normalità il piccolo borgo medievale. Pochi mesi fa, in piena estate, un boato svegliò alle primi luci dell'alba i pochi abitanti del paese arrocato su una delle colline del comune di Civitella. Il rivestimento della facciata era venuto giù portandosi dietro la storia, i legami affettivi e ovviamente anche i beni artistici come tre vetrate della facciata. I lavori sono partiti ma ci vorranno ancora mesi prima di arrivare alla conclusione. Così nel frattempo il parrocco si è organizzato diveramente per celebrare messa servendosi sia dell'altra chiesa situata all'interno del paese che dell'oratorio di Albergo, la frazione che si trova più a valle.

Di fatto le recinzioni e il cantiere potevano essere un ostacolo sia per questioni di sicurezza che di spazio vista l'elevata affluenza delle passate edizioni. È stato necessario armarsi di un po' di pazienza, ridisegnare il percorso in pochi minuti e con qualche accorgimento per fare in modo che anche quest'anno il presepe potesse andare in scena. Dai centurioni che attendono i visitatori alle porte di ingresso del paese, allo zampognaro, passando per le bancarelle, la reggia di Erode e le varie botteghe artigiane, fino all'allevamento di pecore e al falconiere che sotto la sua tenda aspetta i visitatori che prima di concludere la visita del paese possono visitare la natività all'interno della chiesa della Compagnia.

Il presepe tornerà in scena il prossimo 26 dicembre, dalle 15:30 alle 19 con possibilità di servizio navetta dalla sede della Polisportiva Albero Oliveto, proprio al campo sportivo dove è possibile utilizzare l'ampio parcheggio. Una seconda uscita che richiamerà numerosi visitatori viste le previsioni del tempo e anche la finalità di un lavoro che servirà anche ad aiutare in piccola parte i lavori di restuaro della chiesa di Sant'Andrea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antichi mestieri, il falconiere e la natività. A Oliveto torna il presepe vivente
ArezzoNotizie è in caricamento