rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
social

Un aretino mossiere al Palio di Siena: è Renato Bircolotti

Originario di Castiglion Fiorentino, la nomina è stata ratificata nella giornata di ieri. Chi è Renato Bircolotti

Sarà un aretino il mossiere del Palio del 2 luglio, tra i più attesi visto che torna a quasi distanza di tre anni dall'ultima edizione visto che causa Covid l'ultima corsa in Piazza del Campo è datata 16 agosto 2019.

La nomina del nuovo mossiere è arrivata nel pomeriggio di ieri da parte della Giunta senese. Per motivi personali il mossiere designato in precedenza, Bartolo Ambrosione, ha dovuto rimettere il mandato. La Giunta comunale, tenuto conto del parere unanime e favorevole dei capitani delle Contrade partecipanti e sentiti i deputati della festa ha affidato l'incarico a Renato Bircolotti.

Classe 1965, nato a Castiglion Fiorentino nel 1965, ha affinato la sua tecnica di mossiere fino a diventare il più importante di tutto il circuito delle corse dei Palii a pelo. È la figura che conta più presenze sul verrocchio nei più conosciuti Pali italiani dopo quello di Siena, Legnano, Asti, Fucecchio e Ferrara e vanta presenze un pò ovunque: Fermo Castel del Piano, Piancastagnaio e Bientina. 

Renato Bircolotti è stato mossiere di tutto il percorso del protocollo equino del comune di Siena per il 2022 che nello specifico riguarda i lavori della pista di Mociano e le corse di addestramento della pista “Il Tamburo” di Monticiano, come ricorda La Gazzetta di Siena.

'Renato Bircolotti ha competenza e professionalità e sarà all’altezza dell’incarico - così il sindaco di Siena Luigi De Mossi ha commentato la nomina di Renato Bircolotti a Mossiere - è stato Bircolotti negli ultimi anni, a svolgere l’incarico di Mossiere all’interno del Protocollo Equino durante gli addestramenti a Mociano e le corse a Monticiano. Ha una comprovata esperienza e elevata professionalità in questo ruolo e conosce bene le dinamiche del Palio'.

'Sono proprio contento che il Comune di Siena debba sostituire il pass di ingresso a Renato Bircolotti nominato Mossiere del 2 luglio - ha scritto il sindaco di Castiglion Fiorentino, Mario Agnelli sulla propria pagina Facebook mostrando il tesserino di Bircolotti con la vecchia qualifica di vice mossiere - dopo una lunga carriera alle spalle, con dedizione, perseveranza e passione potrà salire sul verrocchio del Palio di Siena a dare la mossa più importanteIn bocca al lupo ad un Castiglionese DOC che sono sicuro si farà valere'.

Il compito del Mossiere

Il compito di Bircolotti sarà quello di dare il via alla corsa. Compito non così banale o semplice come qualcuno potrebbe pensare.
'[...] Il Mossiere è il solo giudice inappellabile del momento in cui la mossa è da darsi e della sua validità [...]' recita l'articolo 65 del regolamento del Palio di Siena. Basta e avanza per capire quanto sia importante il suo ruolo. 

È l'unico ed insindacabile giudice sulla validità della partenza, delle eventuali fasi eliminatorie e della corsa vera e propria. Il canapo può anche essere abbassato per motivi di sicurezza. Quando il canape si abbassa ma il mossiere, a suo insindacabile giudizio, non ritiene valida la partenza (allineamento non corretto, posizioni scambiate, ecc.), decreta l'annullamento della mossa stessa.

È sempre compito del mossiere quello di effettuare la chiamata all'interno dei canapi secondo gli ordini prestabiliti per sorteggio, diversi per le eventuali prove e per il palio. Può far uscire e rientrare i cavalli dai canapi, senza cambiare l'ordine di chiamata, quando ritiene che l'allineamento sia difficoltoso. Può richiamare ed ammonire i fantini in caso di comportamento scorretto. Una volta che la mossa è valida, il mossiere esce dalla piazza per motivi di sicurezza, scortato dalle forze dell'ordine e personale di servizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un aretino mossiere al Palio di Siena: è Renato Bircolotti

ArezzoNotizie è in caricamento