Venerdì, 25 Giugno 2021
social

"Ma noi non ci Sanremo". La satira Made in Valtiberina che graffia il festival

Una pagina Facebook e una bacheca Twitter con aggiornamenti paradossali, divertenti, irriverenti. Colte citazioni e sguazzamenti triviali

Urticante, volutamente saccente, cattivo. Ma mai, mai serio. C'è un collettivo di giovani della Valtiberina (lo zoccolo duro è di Pieve Santo Stefano), anonimo e satirico, spina nel fianco dell'evento per eccellenza della tv italiana: il Festival di Sanremo. Una community che si ritrova su una pagina facebook e una bacheca twitter, intitolate "Ma noi non ci Sanremo".

"Cerchiamo di andare oltre le apparenze - dice rigorosamente 'a volto coperto' il fondatore -, sbucciando il Festival come una cipolla. Ecco, togliamo il superfluo e le pomposità, e cerchiamo di guardare con disincanto alla rassegna".

E' il sesto anno che la pagina facebook segue con costanza la kermesse ("d'altronde che fai a Pieve in queste tristi serate di febbraio?"), con  aggiornamenti paradossali, divertenti, irriverenti. Colte citazioni e sguazzamenti triviali. Si mischia l'altissimo e il bassissimo per denudare la kermesse. "Noi siamo la medicina per digerire Sanremo", dicono gli autori di loro stessi.

Cosa c’è nella pagina? Un fiume di meme, post taglienti e commenti alle canzoni come il seguente: "Elodie - 'Andromeda': melodia ottima dopo aver sdraiato il terzo Negroni VOTO 6". Per chi volesse farsi un giro, ecco il link.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ma noi non ci Sanremo". La satira Made in Valtiberina che graffia il festival

ArezzoNotizie è in caricamento