Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

Infuria la polemica social sulle iniziative dei Gilet arancioni guidate dall'ex generale Antonio Pappalardo. Contro le manifestazioni, con molti partecipanti senza mascherina, si è scagliato anche Vasco Rossi e per farlo ha usato le parole di Andrea Scanzi

Infuria la polemica social sulle iniziative dei Gilet arancioni, tra cui quella principale in piazza a Milano, guidate dall'ex generale dei Carabinieri Antonio Pappalardo. Contro le manifestazioni, con molti partecipanti senza mascherina, si è scagliato anche Vasco Rossi e per farlo ha usato le parole di Andrea Scanzi, ripostando su Instagram un intervento del giornalista aretino.

Lo show senza mascherine a Milano

Gilet arancione d'ordinanza e bandiere tricolori - ma con la mascherina abbassata o in molti casi assente - il movimento dei Gilet arancioni è sceso in piazza - questo è il racconto di Today della manifestazione milanese di due giorni fa - per manifestare in piazza del Duomo. Capitanati dal leader Antonio Pappalardo, al grido di 'libertà' e 'dignità', i manifestanti sono tornati ad avanzare le loro richieste: la fine del governo Conte e l'avvio di un nuovo governo nazionale, l'elezione di un'assemblea costituente per approvare una nuova legge elettorale e la coniazione della lira italica. Decine di persone, in mattinata, si sono assembrate per l'arringa dell'ex generale di brigata dei Carabinieri Pappalardo, ex deputato. Molti partecipanti alla manifestazione, come è possibile vedere dalle immagini postate sui social, non avevano indosso le mascherine e non rispettavano in alcun modo l'obbligo di distanziamento sociale. Il virus viene rappresentato come un "disegno politico" fatto per "venderci alla Cina". Il programma, reperibile in rete - populista, complottista, in molti punti sgrammaticato e con inserti di propaganda di estrema destra - è folle: ritorno "alla lira italica", "libertà di medicina alternativa", sfumature no vax e accuse al governo Conte, reo di aver "tolto la libertà ai cittadini". Dulcis in fundo, si propone un contributo in lire per il "capofamiglia" e rifondare la nazione "sui valori cristiani".

I post social

Tra i post social che hanno stigmatizzato l'evento anche quello di Andrea Scanzi, che è stato ricondiviso dal rocker di Zocca.

"Il problema non è solo che migliaia di persone abbiano manifestato fregandosene del distanziamento sociale, e dunque sputando in faccia alla loro (e sticazzi) e alla nostra salute, ma che migliaia di persone - a Milano e non solo a Milano - siano scese in piazza per seguire un personaggio caricaturale e marginale, da anni zimbello del web e della “politica”, convinto che il covid si curi con lo yoga e che il futuro sia il ritorno alla lira italica (io preferirei i sesterzi: li trovo più moderni). Se ci avessero detto che questo ospite minore della Zanzara avrebbe portato le masse in piazza, per giunta in tempo di pandemia, ci saremmo messi a ridere. E invece non c’è nulla da ridere, perché in questo paese la farsa ha preso ormai il posto della realtà. L’ignoranza regna, la rabbia a caso domina. E il buon senso è più fuori moda del mangianastri. Siamo messi male. Ma parecchio".

La polemica è continuata, con Pappalardo che ha risposto a suo modo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immagine in copertina tratta dal post facebook di Andrea Scanzi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento