rotate-mobile
social

Federfarma al fianco di Filippo e Niccolò in viaggio verso l'Ucraina per consegnare medicine

Il presidente dell'associazione aretina ha espresso pubblicamente la propria vicinanza ai due

"Siamo orgogliosi e supportiamo a pieno l'attività del nostro associato". Le parole sono quelle di Roberto Giotti, presidente di Federfarma Arezzo che, all'indomani della partenza per l'Ucraina di Filippo Lazzarini e Niccolò Celesti, ha voluto esprimere la vicinanza dell'associazione ai due, il primo farmacista e il secondo fotoreporter, diretti nelle zone di guerra con l'obiettivo di portare aiuto alla popolazione.

“Medicinali e beni di prima necessità – racconta Lazzerini - sono per noi italiani a portata di mano. In Ucraina invece, in due anni di guerra, sono difficilmente reperibili. Da qui l’esigenza di mettere la nostra professionalità, la mia di farmacista e quella di Niccolò di fotoreporter, lì dove c’è una impellente esigenza. Circa 7 mesi fa, tramite la responsabile del consolato Onorario di Firenze, ho conosciuto Niccolò che mi ha parlato del suo progetto di missione, che ho da subito sposato appieno”.

Filippo e Niccolò sono partiti il 10 febbraio alla volta del Donbass. Il ruolo svolto da Lazzerini è stato fondamentale sia nella parte organizzativa della missione, catalogando e traducendo tutto il materiale medico raccolto e suddividendolo tra quello destinato agli ospedali e quello per i ‘medici di trincea’, e anche durante il viaggio in cui ha supportato telefonicamente Celesti nella consegna dei materiali.

“Ogni giorno - spiega ancora Lazzerini - nell’esercizio della mia professione di farmacista come tutti i miei Colleghi  sono al servizio degli altri, dedicandomi al benessere e alla salute dei miei Concittadini. Grazie a questa missione ho portato la mia professionalità oltre il banco, fuori dalla farmacia e dall’Italia, in un territorio in guerra. Con la nostra missione, non abbiamo però fatto nulla di speciale, soprattutto io in quanto farmacista perché questo fa parte della mia professione: esserci per gli altri”.

Prossimo obiettivo consegnare all’ospedale pediatrico della regione di Chernigiv un’ambulanza con attrezzature per l'equipe di rianimazione neonatale (terapia di ossigeno e terapia infusiva).

La partenza di Lazzarini e Celesti per l'Ucraina 1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federfarma al fianco di Filippo e Niccolò in viaggio verso l'Ucraina per consegnare medicine

ArezzoNotizie è in caricamento