social

Andrea Scanzi firma una canzone insieme a Gulino, ex frontman dei Marta sui Tubi

Si intitola "Il Teatro è la mia chiesa" ed è prodotto da Fabio Gargiulo per l'etichetta discografica Woodworm Label, che ha sede ad Arezzo. La distribuzione è della Universal. Domani l'uscita

Esce domani, venerdì 11 dicembre, la prima canzone firmata dal giornalista aretino Andrea Scanzi. Si tratta di un lavoro a quattro mani con Giovanni Gulino, ex frontman del gruppo Marta Sui Tubi: il brano si intitola "Il Teatro è la mia chiesa" ed è prodotto da Fabio Gargiulo per l'etichetta discografica Woodworm Label, che ha sede ad Arezzo. La distribuzione è della Universal.

"Il teatro è la mia chiesa" racconta il senso di impotenza del mondo artistico all'interno di una pandemia. "Un inno impegnato e attuale, urgente e necessario, come dichiarazione d’amore a un mondo che sentiamo troppo lontano, per rivendicare chi sa trovare qualcosa di sacro fuori da una chiesa, dentro un teatro, in un racconto intimo e personale. Per gridare la fede di chi vede nel palco il suo santissimo altare", racconta una nota di Woodworm che lancia la canzone. Che peraltro sarà accompagnata da un videoclip, in uscita sempre domani.

“Non avrei mai pensato di scrivere una canzone. Ci speravo - dice Andrea Scanzi - ma mi serviva una spinta. Una congiuntura astrale. O un pazzo tanto bravo quanto scellerato che me lo chiedesse. Quel pazzo è stato Giovanni Gulino, che ha visto una mia diretta Facebook - e già questo è gravissimo! - ed è rimasto chissà perché colpito da una frase che avevo buttato là senza accorgermene. La frase era 'Il teatro è la mia chiesa'. L’avevo pronunciata poco dopo che il governo, con un dpcm, aveva deciso a ottobre di chiudere i teatri e tenere aperte le chiese. Mi pareva un’incongruenza sanitaria e un pessimo messaggio culturale. Da lì è nata la nostra collaborazione. E dunque questa canzone, che è poi un grido d’amore per il palco. L’arte. Il pubblico. Ovvero tutto che mi fa sentire, a tratti, addirittura vivo”.

scanzi-2
Andrea Scanzi

“Ho scritto di getto strofa e ritornello - aggiunge Giovanni Gulino -, é incredibile come a volte l'ispirazione viene soddisfatta in pochi minuti quando hai chiaro il soggetto. Tutto é partito da una frase che Andrea ha pronunciato in una sua diretta. Da lì ho cominciato a sviluppare una serie di parallelismi tra religione e performance artistica a cui probabilmente non avrei mai pensato senza le sue parole. Mi è venuto spontaneo chiedergli se gli fosse andato di scrivere un'altra strofa sulla base della mia linea melodica perché glielo dovevo in qualche modo e perché sapevo quanto gli fosse caro il tema trattato. Il teatro è la mia chiesa p una disperata dichiarazione d'amore e di mancanza verso il bellissimo lavoro che facciamo e che al momento ci è impossibile 'professare'. Uso questa parola perché salire su un palco non è solo lavorare, è trasferire vita, amore e speranza al pubblico. Questa è la nostra 'messa' in scena”.

giovanni-gulino-2
Giovanni Gulino

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Scanzi firma una canzone insieme a Gulino, ex frontman dei Marta sui Tubi

ArezzoNotizie è in caricamento