rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
social

Dal calcio professionistico alla pasticceria: la rinascita dell'ex amaranto Madrigali dopo gli infortuni

L'ormai ex difensore di Fiorentina e Arezzo ha appeso le scarpette al chiodo dopo la rottura del crociato, oggi a 26 anni ha aperto un proprio laboratorio e punto vendita a Pisa dopo essersi fatto le ossa in alcuni locali e aver seguito un corso da pasticcere

L'ex difensore dell'Arezzo Saverio Madrigali, 26 anni e grande promessa calcistica, ha appeso le scarpette al chiodo per dedicarsi alla professione di pasticcere. Una svolta arrivata in giovane età, maturata anche a seguito dei gravi infortuni patiti.

Madrigali, cresciuto calcisticamente nel settore giovanile della Fiorentina, era arrivato ad Arezzo nell'estate 2015, dal Pontedera via Viola, agli ordini di mister Eziolino Capuano. Aveva disputato un campionato da titolare nel 2015/2016, come difensore centrale in serie C, mettendo a referto 4 gol in 30 presenze stagionali.

Alle spalle Madrigali ha avuto anche esperienze con Cosenza e Lucchese, oltre a quelle con Fiorentina primavera, Arezzo e Pontedera. Ma l'avvio della carriera nel professionismo - così promettente - è stato di colpo stoppato dagli infortuni, che gli hanno tarpato le ali: per ben due volte si è rotto il crociato destro.

E adesso, come riporta PisaToday, ha aperto una pasticceria a Riglione, quartiere di Pisa, sua città natale. Trasformando così una passione in un lavoro. Saverio ha dapprima frequentato il corso da pasticcere e poi si è fatto le ossa lavorando in alcuni locali. "Ma l’obiettivo era aprire un mio locale - racconta - abbiamo trovato un ottimo fondo a Riglione e quindi adesso con tanto entusiasmo mi butto in questo progetto che ho inseguito da tempo". L’inaugurazione si è svolta sabato 30 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal calcio professionistico alla pasticceria: la rinascita dell'ex amaranto Madrigali dopo gli infortuni

ArezzoNotizie è in caricamento