rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Salute

Giornata mondiale dell'osteoporosi, al San Donato consulenze e visite gratuite per la salute delle ossa

Mercoledì 20 ottobre all'ospedale di Arezzo open day dedicato a prevenzione e diagnosi precoce per la popolazione femminile con reumatologi, endocrinologi e ginecologi

In occasione della VI^ Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, in programma il 20 ottobre, all'Ospedale San Donato di Arezzo, con la collaborazione della Fondazione Onda (Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna e di genere) è in programma un (H)-Open Day dedicato alla salute delle ossa. Ad Arezzo verranno attivati servizi gratuiti per la prevenzione e la diagnosi precoce rivolti alla popolazione femminile e coinvolgeranno reumatologi, endocrinologi e ginecologi.

Endocrinologia: sono previste consulenze gratuite specialistiche su salute dell'osso, prevenzione cura dell'osteoporosi, a donne in età fertile affette da malattie infiammatorie e celiachia.

Reumatologia: visite gratuite in presenza che siu svolgeranno mercoledì 20 ottobre nel pomeriggio.

Ginecologia: consulenze telefoniche rivolte alle donne tra i 35 e i 45 sul tema “Menopausa precoce e salute delle ossa”. Nel corso del colloquio verrà programmata una visita ed una ecografia ginecologica per il giorno 23 ottobre per le donne che rientrano nei criteri della menopausa precoce e menopausa anticipata servizi saranno offerti dall'endocrinologia (dottoressa Valentina Belardini e dottoressa Irene Moncini).

“Sono dodici anni che il nostro ospedale aderisce a questo progetto Onda - dichiara la dottoressa Irene Moncini referente progetto Onda/Bollini Rosa Ospedale San Donato di Arezzo - e sono 8 anni consecutivi che il San Donato ottiene tre bollini rosa, il massimo, che rappresentano un riconoscimento molto importante che significa un ospedale che riserva massima attenzione alle problematiche femminili e che sta vicino alla donna in tutti i suoi aspetti. Questa giornata sulla salute delle ossa e solo l'ultima di tante giornate ed iniziative che realizziamo durante tutto l'anno e che non si sono interrotte neppure in tempo di pandemia. Anche in questa occasione i nostri professionisti saranno pronti ad accogliere le donne che desiderano un consulto, una visita o semplicemente hanno desiderio di confrontarsi ed informarsi.”

In Italia, il 23% delle donne oltre i 40 anni e il 14% degli uomini con più di 60 anni è affetto da osteoporosi; si stima colpisca circa 5.000.000 di italiani, di cui l’80% sono donne in post menopausa.

“Obiettivo di questa iniziativa, giunta alla sua 6ª edizione, è sensibilizzare la popolazione sull'importanza della prevenzione primaria, attraverso l’adozione di corretti stili di vita fin dalla giovanissima età e un corretto introito di calcio e vitamina D, secondo un’alimentazione equilibrata e adeguata”, commenta Francesca Merzagora, Presidente Fondazione Onda.

“Nell’ambito della prevenzione gioca un ruolo strategico anche la diagnosi precoce per impedire il verificarsi delle fratture da fragilità che rappresentano la complicanza più temibile e invalidante dell’osteoporosi. Ecco perché l’(H)-Open Day di Onda è una valida occasione per offrire alla popolazione strumenti di prevenzione e sensibilizzazione su questa patologia che colpisce soprattutto le donne in post menopausa”.

L’iniziativa gode del patrocinio della Fondazione FIRMO, della Società Italiana di Menopausa (SIM), della Società Italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro (SIOMMMS) e della Società Italiana di Reumatologia (SIR) ed è resa possibile anche grazie al contributo incondizionato del Gruppo Lactalis Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale dell'osteoporosi, al San Donato consulenze e visite gratuite per la salute delle ossa

ArezzoNotizie è in caricamento