Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

"Zona bianca, la Toscana arriva esima"

Nota di Stefano Mugnai vice presidente vicario del Gruppo Coraggio Italia alla Camera dei Deputati

Stefano Mugnai (Foto Archivio)

"Secondo quanto confermato dalla stampa e dal ministro Speranza, da lunedì prossimo Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento diventano Regioni di colore bianco. Altre regioni voglio ricordare erano diventate bianche nei giorni passati del 7 giugno e 31 maggio. Della Toscana bianca per ora nessuna traccia. Chissà quando lo diventeremo". Attacca così una nota di Stefano Mugnai vice presidente vicario del Gruppo Coraggio Italia alla Camera dei Deputati.

"Purtroppo come avevamo preannunciato ormai molte settimane fa, prima o poi avremmo pagato concretamente tutti gli errori ed i danni commessi nella Campagna Vaccinale sotto la gestione del duo "Giani-Bezzini" e così purtroppo è accaduto. Tengo a precisare che non ci voleva molto a capire che la colorazione bianca della Toscana l’avremmo vista molto in là con il tempo. Come non ricordare infatti gli errori, ed "orrori" aggiungo, nella gestione della vaccinazione per le fasce più deboli, fragili e over 80, oppure il tempo perso a vaccina anzitempo e in contesto di scarsità di dosi categorie professionali, trascurando chi ne aveva realmente più bisogno e subito, come del resto fu stigmatizzato con decisione in Parlamento dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi. Oppure chi non ricorda la corsa al riffa del click sul sito della regione per prenotare i vaccini stando interi giorni ed intere notti davanti al pc a causa di un sistema on line non in grado di sopportare cotanto assalto web. Per non dimenticare infine la sciocca polemica innestata da Giani con i medici di famiglia, accusandoli di mancata collaborazione in un momento in cui tutto era da fare tranne che criticare chi dava una mano in prima persona! Quanto tempo perso! Quanti errori imperdonabili.Purtroppo la realtà è che la Toscana ancora una volta arriva 'esima'. Questi i fatti. Ancora una volta i danni li pagano gli utenti a causa dell'incapacità politica di chi dovrebbe decidere (in teoria), ma che in pratica non lo ha quasi mai saputo fare. Come non ricordare nella visita Toscana del 18 maggio scorso del Commissario Straordinario per l'Emergenza Covi-19 il Generale Francesco Paolo Figliuolo, quella sua affermazione breve ma diretta e chiara, quando rivolto al Governatore Giani ha detto in merito alla gestione della campagna di vaccinazione  'La Toscana, va detto, era partita male'. La verità, caro Presidente Giani, viene sempre a galla ed i Toscani non dimenticano."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Zona bianca, la Toscana arriva esima"

ArezzoNotizie è in caricamento