Politica

Sale la preoccupazione per il Puleto dopo l'abbandono della ditta incaricata dei lavori

Presa di posizione di Gabriele Veneri consigliere regionale di Fratelli d'Italia

Il viadotto Puleto, immagine archivio Arezzo Notizie

“I lavori bloccati sul viadotto Puleto, per l’uscita di scena della ditta incaricata, aumentano le preoccupazioni per la circolazione veicolare sulla E45 mentre il silenzio attorno all’ex Tiberina 3bis si è fatto assordante” il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Gabriele Veneri, interviene nuovamente sulla disastrata viabilità della Valtiberina alla vigilia della stagione estiva, che per il territorio e le attività economiche coincide con la ripresa dopo la fase più acuta della pandemia.

“Anas e Regione Toscana ascoltino il grido d'aiuto della Valtiberina, residenti e aziende sono ostaggio di una viabilità quasi inesistente. La E45 è un girone infernale, una strada pericolosissima, dove automobilisti e camionisti fanno slalom tra crateri e restringimenti. Una vergogna quotidiana. La strada, a causa della manutenzione quasi assente è priva dei minimi standard di sicurezza nonostante si tratti di un asse viario strategico per collegare Toscana ed Emilia-Romagna – sottolinea Veneri - e non si può neppure contare su una viabilità alternativa visto il lungo e farraginoso iter che ancora non ha portato al ripristino della ex Tiberina 3 bis bloccata da anni a causa di una frana. Il Ministero delle infrastrutture non risponde neppure al sindaco di Pieve Santo Stefano, la Regione non va oltre agli annunci. Una gravissima situazione di stallo che penalizza un vasto territorio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sale la preoccupazione per il Puleto dopo l'abbandono della ditta incaricata dei lavori

ArezzoNotizie è in caricamento