Verso le elezioni, Potere al Popolo: "Lavoro tema centrale". Prossime assemblee ad Arezzo

"Mentre i politici di ogni schieramento si litigano le posizioni per le candidature, Potere al Popolo cresce, anche dopo l’assemblea pubblica del 5 dicembre al circolo Aurora, e chiama a sé tutte e tutti coloro che non sono stanchi di lottare per...

"Mentre i politici di ogni schieramento si litigano le posizioni per le candidature, Potere al Popolo cresce, anche dopo l’assemblea pubblica del 5 dicembre al circolo Aurora, e chiama a sé tutte e tutti coloro che non sono stanchi di lottare per un paese migliore, che hanno voglia di parlare e di dare voce a chi ha sempre lottato per riconquistare i diritti dei cittadini cancellati da 25 anni di politiche liberiste portate avanti con la stessa ferocia dai governi di centrodestra e di centrosinistra che si sono succeduti."

Continua l'organizzazione in vista delle elezioni politiche del 4 marzo. A sinistra è recentemente nata la formazione di Potere al Popolo:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"Nasce dalla sfida lanciata lo scorso 18 novembre al Teatro Italia di Roma per costruire e presentare una lista popolare alle elezioni politiche del 4 marzo prossimo, unendo movimenti, centri sociali, civici, organizzazioni, comitati e i partiti: Rifondazione Comunista, Partito Comunista Italiano, Risorgimento Socialista e Sinistra Anticapitalista che hanno aderito al progetto innovativo. Potere al Popolo non chiede di essere tifosi di una squadra, ma di diventare protagonisti di un movimento popolare che, a partire dalle elezioni politiche, lavori per un’alternativa di società basata sul modello di sviluppo economico e sociale delineato dalla Costituzione del 1948 e che vada ben oltre l’appuntamento elettorale. Il nostro intento è parlare a chi è espulso dal mercato del lavoro, a chi non può andare in pensione, a chi è preoccupato della devastazione ambientale, e non si riconosce in chi ha portato avanti tutto questo ed è responsabile dell’attuale sfascio della sinistra. Potere al Popolo si rivolge anche a quelle persone che non hanno mai votato o che, deluse, hanno smesso di farlo.

Il programma politico, frutto di una scrittura collettiva e partecipata, è chiaro, preciso e affronta tutti i temi decisivi per la costruzione della società che vogliamo. Tra questi il lavoro è una questione centrale, perché da un lavoro dignitoso derivano importanti conseguenze sociali oggi negate a molti: poter avere contratti non precari per costruirsi un futuro, poter andare in pensione, poter lavorare senza mettere a rischio la salute, potersi curare, poter garantire lo studio ai figli. Collegate al lavoro, ci sono anche le questioni del welfare, dell’ambiente e dell’accoglienza dei migranti. Tutti coloro che vogliono essere informati su programma e iniziative possono seguire su www.poterealpopolo.org oppure scriverci per mail a poterealpopoloarezzo@gmail.com .

Nelle prossime assemblee, sia ad Arezzo che nei territori toccheremo i punti caldi delle varie zone, quelli su cui la politica si dovrà impegnare: le lotte per il lavoro; la difesa del territorio e dei beni comuni; la difesa del welfare (specialmente nel campo della salute), la difesa della sanità e dei nostri ospedali (in particolare a difesa dei presidi di zona). Queste sono alcune delle lotte che intendiamo sostenere per ridare potere al popolo."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento