Veneri nella commissione Istruzione, formazione, beni e attività culturali: "Tematiche che sento mie"

Il consigliere di FdI: "Il tema della scuola, della formazione, della cultura è un impegno che ho da lungo tempo affrontato. Sento mie queste tematiche che conosco bene e che mi stanno molto a cuore, soprattutto il tema della formazione attraverso le scuole del territorio"

Si sono insediate queste mattina in Consiglio regionale le prime commissioni consiliari. Della prima commissione, Affari istituzionali, programmazione e bilancio fa parte il capogruppo di Fdi Francesco Torselli. Il consigliere Vittorio Fantozzi è vicepresidente della seconda commissione, Sviluppo economico e rurale. Diego Petrucci, segretario dell’ufficio di Presidenza, fa parte della terza commissione Sanità e politiche sociali. Alessandro Capecchi ricopre il ruolo di vicepresidente della quarta commissione, Territorio, Ambiente, Mobilità, Infrastrutture; Capecchi che è presidente della commissione Controllo. Gabriele Veneri, di Arezzo, fa parte della neo istituita Quinta commissione, Istruzione, formazione, beni e attività culturali, ma anche della commissione Politiche europee e relazioni internazionali.

“Andiamo a ricoprire ruoli importanti che accreditano Fratelli d’Italia per quello che è, ossia la terza forza politica in Regione Toscana, la terza forza per rappresentanza istituzionale nell'aula del Consiglio regionale. Non sono ruoli che servono a gratificare le persone, ma ruoli che servono a strutturare la nostra azione politica. La nostra sarà un’opposizione seria e responsabile ma dura e senza sconti” dichiarano Francesco Torselli, Vittorio Fantozzi, Diego Petrucci, Alessandro Capecchi e Gabriele Veneri.

La dichiarazione di Veneri

“Il tema della scuola, della formazione, della cultura è un impegno che ho da lungo tempo affrontato. Sento mie queste tematiche che conosco bene e che mi stanno molto a cuore, soprattutto il tema della formazione attraverso le scuole del territorio. Dalla formazione vengono fuori i cittadini del futuro, bisogna investire sulla formazione per tramandare e portare avanti la nostra cultura e il nostro saper fare in modo particolare in un territorio come quello della provincia di Arezzo. E’ urgente intervenire per cercare di alleviare i grandi disagi che gli studenti stanno vivendo in questo periodo emergenziale. La mia intenzione è quella di cercare di agevolare, con strumenti adeguati, le lezioni da remoto cercando di migliorare la connessione che nel nostro territorio è molto debole -dichiara il consigliere regionale Gabriele Veneri (Fdi)- Per quanto riguarda la Commissione Politiche europee, ho accettato questo incarico perché l’Europa e le relazioni internazionali giocheranno un ruolo fondamentale nel prossimo futuro quando, in fase di ripresa e ripartenza economica, dovremo intercettare i Fondi comunitari per cercare di risolvere i problemi economici delle categorie e fare progetti a lungo termine che portino la Regione Toscana ad avere un ruolo primario a livello nazionale sia dal punto di vista delle imprese che da quello della cultura e del territorio. Sarà essenziale reperire fondi per tutte quelle attività che sono state trascurate fino ad oggi. Vanno sostenute attività e imprese affinché siano pronte a ripartire nel più breve tempo possibile”.

Ufficio Stampa

Massimiliano Mantiloni 360-433362

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

  • Coronavirus: 658 nuovi casi e 32 decessi. I dati di oggi della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento