Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Vaccinazioni: politica e sanità a confronto. Donati: "Apriamo una riflessione su possibile nuova legge nazionale"

Vaccino sì. Vaccino no. Il dibattito politico e l’opinione pubblica su questo tema si spaccano letteralmente in due. Da una parte ci sono i fieri sostenitori della prevenzione dall’altra invece, e sono un numero sempre più consistente, ci sono...

Vaccino sì. Vaccino no.

Il dibattito politico e l'opinione pubblica su questo tema si spaccano letteralmente in due. Da una parte ci sono i fieri sostenitori della prevenzione dall'altra invece, e sono un numero sempre più consistente, ci sono coloro che scelgono consapevolmente di rinunciare alle vaccinazioni per sé stessi e per i propri figli. Temi importanti e sui quali la sanità aretina, insieme alla politica locale e regionale, si confronteranno nell'appuntamento in calendario lunedì 8 maggio alle 16, all'auditorium Pieraccini dell'ospedale San Donato di Arezzo, quando prenderà il via l'iniziativa «Le vaccinazioni nel terzo millennio», organizzata dal dottor Marcello Caremani (che introdurrà i lavori con la relazione «Vaccini, luci e ombre») e dall'onorevole aretino Marco Donati (che avvierà e modererà l'incontro), in collaborazione con la direzione generale dell'Asl Toscana sud est. All'incontro parteciperanno Enrico Desideri, direttore Ausl Toscana sud est, Lorenzo Droandi, presidente dell'Ordine dei medici, e Alessandro Ghinelli, sindaco di Arezzo, per i saluti; la dottoressa Maria Teresa Maurello parlerà di «Vaccini, rischi e benefici», il dottor Danilo Tacconi «Vaccini e antibiotico resistenza», il dottore Giuseppe Pasquale Macrì «Vaccini, raccomandati o obbligatori?», la dottoressa Alessandra Bagnoli «Le risposte organizzative, la rete aziendale per le vaccinazioni»; l'assessore alla Salute della regione Toscana, Stefania Saccardi illustrerà «Il Programma regionale sui vaccini», mentre l'onorevole Federico Gelli presenterà il tema «Vaccini, una nuova legge?». "L'iniziativa - ha ricordato Marco Donati - nasce dalla sensibilità e dalla straordinaria esperienza del dottor Marcello Caremani. Arriva in un momento in cui l'argomento vaccini è particolarmente caldo, ma a onore del vero è da tempo che lavoriamo per organizzarla. Saranno presenti, tra gli altri, l'assessore regionale Stefania Saccardi e il dottore Danilo Tacconi, non per prendere posizione, ma per fare chiarezza su un tema così importante per la salute di tutti". "Nel 2015 - ha detto Marcello Caremani - c'è stato un calo del 5% dei vaccini esavalenti in Italia e la copertura per morbillo e rosolia è scesa all'85%. Gli italiani si sono dimenticati i danni che la rosolia provocava ai feti e quante donne incinta correvano a vaccinarsi per il timore che il proprio figlio o la propria figlia nascesse con delle malformazioni. Questo incontro vuole, quindi, ribadire l'importanza delle vaccinazioni, come dimostrano oggi il vaccino per l'epatite B e quello per il papilloma virus, entrambi vaccini anti cancro, frutto di decisivi studi scientifici". "Quello che sta accadendo nel nostro Paese - ha sottolineato Donati - merita un approfondimento serio e scientifico, che riguarda il personale medico, paramedico, i cittadini, i genitori e le famiglie, dato che il tema vaccini coinvolge la salute di tutti".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazioni: politica e sanità a confronto. Donati: "Apriamo una riflessione su possibile nuova legge nazionale"

ArezzoNotizie è in caricamento