Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Troveremo le risorse per risarcire gli obbligazionisti dell'Etruria". Bagno di folla per Di Maio ad Arezzo

"Le banche sono diventate dei partiti e i partiti sono diventate delle banche". E' sul tema bancario che spinge Luigi Di Maio, candidato premier per il Movimento Cinque Stelle, durante il suo intervento ad Arezzo. In centinaia hanno accolto il...

"Le banche sono diventate dei partiti e i partiti sono diventate delle banche".

E' sul tema bancario che spinge Luigi Di Maio, candidato premier per il Movimento Cinque Stelle, durante il suo intervento ad Arezzo.

In centinaia hanno accolto il leader pentastellato che ha scelto la città come tappa del suoi tour elettorale. A accoglierlo una moltitudine di persone. Molti i rappresentanti dell'associazione Vittime del Salva-Banche che hanno avuto la possibilità di rappresentare la propria condizione all'indomani dell'azzeramento dei fondi investiti in obbligazioni subordinate. Tutto il live dell'incontro alla Casa dell'Energie

“Arezzo – ha esordito Di Maio – è la patria di uno scandalo sulle banche che però è la punta dell’iceberg di un fenomeno politico che ha visto i partiti della seconda Repubblica tutti insieme per difendere i propri interessi. Credo sia abbastanza eloquente il fatto che che Maria Elena Boschi vada a candidarsi a Bolzano perché evidentemente ad Arezzo non ha chance eppure dice di aver lavorato per i risparmiatori. In realtà lei ha lavorato per le banche e per i banchieri tra cui quelli della sua famiglia. Noi abbiamo un programma chiaro. La prima cosa è risarcire quelli che la Boschi e gli altri hanno truffato e lo faremo trovando le risorse. Perché devono essere trovate. E poi dobbiamo fare in modo che tutto questo non avvenga mai più. Una procura per i reati bancari deve essere istituita in modo da tutelare tutti coloro che investono nel settore. Per me la commissione di inchiesta sulle banche deve essere permanente e non deve essere soltanto rinnovata”.

Al fianco di Di Maio, oltre ai rappresentanti locali del Mov., tra cui Massimo Ricci e Lucio Bianchi, anche la deputata uscente e capolista per il proporzionale Chiara Gagnarli, il portavoce regionale Giacomo Giannarelli e Alfonso Bonafede portavoce alla Camera dei Deputati - vice presidente della Commissione Giustizia.

"Bisogna fare in modo che la commissione ad ogni legislatura la commissione di inchiesta rinasca. Faremo in modo di portare in quella commissione chi ha competenze specifiche, tecnici, giornalisti. Esperti che siano in grado di fare pulci al sistema bancario. E' nelle banche che si nascondono i segreti dei partiti perché molto spesso i partiti sono diventati delle banche e le banche sono diventate dei partiti".

Si parla di

Video popolari

"Troveremo le risorse per risarcire gli obbligazionisti dell'Etruria". Bagno di folla per Di Maio ad Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento