menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trattamenti sanitari obbligatori. Andreani: "Annullati posti letto negli ospedali di provincia. Disagi per il San Donato?"

"Terremo alta l’attenzione in tutte le sedi competenti grazie al lavoro che svolgono i rappresentanti della Lega, compreso in consiglio regionale”

Quanti sono i posti letto disponibili nel reparto dei servizi psichiatrici di diagnosi e cura all’ospedale San Donato di Arezzo? Quanti sono stati i ricoveri per i trattamenti sanitari? E quanti di questi sono pazienti provenienti da strutture dove sono stati annullati i posti letto?

E’ il contenuto dell’interrogazione che la Lega Nord ha presentato durante l'ultima seduta del consiglio comunale di Arezzo.

“In alcuni ospedali della zona aretina – ha spiegato il capogruppo Egiziano Andreani – sono stati annullati i posti letto per i Tso, compresi i due dell’ospedale di Bibbiena. Adesso tutto il servizio ricade sul San Donato di Arezzo, dove vengono effettuati i ricoveri volontari e obbligatori per i trattamenti sanitari. Il nostro timore è che l’ospedale aretino non sia in grado di assorbire le richieste provenienti dalle strutture provinciali, con i disagi facilmente immaginabili. La sanità è un argomento importante e questo tema è molto delicato, visto che tocca da vicino tante famiglie. Terremo alta l’attenzione in tutte le sedi competenti grazie al lavoro che svolgono i rappresentanti della Lega, compreso in consiglio regionale”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento