Tra bilanci e prospettive future, l’Amministrazione Comunale di Castiglion Fiorentino chiude l’anno con il pollice alto

"Il 2015 è l’anno del Regolamento Urbanistico, strumento fortemente voluto da tutta l’Amministrazione Comunale, ma è anche l’anno della riapertura del Teatro Spina e della Collegiata, della visita al Santo Padre, della partecipazione all’Expo con...

Mario-agnelli-640x360

"Il 2015 è l’anno del Regolamento Urbanistico, strumento fortemente voluto da tutta l’Amministrazione Comunale, ma è anche l’anno della riapertura del Teatro Spina e della Collegiata, della visita al Santo Padre, della partecipazione all’Expo con la tavola di Bartolomeo della Gatta “San Francesco che riceve le Stigmate” e con il Busto di Sant’Orsola e dell’istituzione dell’Ente Palio - ha spiegato Mario Agnelli, sindaco di Castiglion Fiorentino. È stato anche l’anno del progetto sui migranti con i lavori socialmente utili.

Il 2016 sarà l’anno degli intervienti sulla Piscina, su via di Codivilla, sui cimiteri, sul Parco delle Comunanze e della realizzazione della rotonda del Boscatello con la statua dedicata a Fabrizio Meoni. È stato anche l’anno della riorganizzazione degli uffici comunali con le aperture al pubblico due pomeriggi a settimana.

Il 2016 sarà l’anno del fare, della consolidamento di progetti importanti che daranno avvio ad una nuova stagione per Castiglion Fiorentino. Lo faremo insieme ai castiglionesi che durante i vari incontri con la popolazione avranno l’occasione di segnalare i problemi o suggerire gli interventi da effettuare. Auguro ai castiglionesi un anno sereno, con meno difficoltà da affrontare. Auguro un servizio sanitario diverso, più attento alle esigenze degli utenti.

Auguro a tutti un posto di lavoro perché senza lavoro non c’è dignità. Auguro ai giovani la speranza e la consapevolezza di un futuro migliore". Gianni Turchi, Vice Sindaco e con delega al Bilancio: in questo 2015 sono stati rimessi in ordine i conti e ora si può cominciare a fare qualcosa di nuovo e diverso. Abbiamo restituito alla Cassa Depositi e Prestiti i quasi 300 mila euro, la somma derivante dai mutui spesi impropriamenti. Per il prossimo anno toglieremo la “Tassa Brandi” ovvero quei soldi che i castiglionesi hanno pagato a causa del dissesto. Negli ultimi 5 anni sono uscite dalle tasche dei castiglionesi, in tasse e balzelli, 1.600.000 euro in più rispetto a dei cittadini che vivono in un comune non dissestato. Un obolo che ha pesato e non poco sulla vita dei cittadini di Castiglion Fiorentino. Il prossimo anno intensificheremo la lotta contro l’evasione fiscale, non vogliamo fare gli sceriffi ma vogliamo che l’equità e l’uguaglianza sia il principio che regoli ogni rapporto con l’Amministrazione Comunale. Devis Milighetti, Assessore ai Trasporti e Promozione Turistica: in questi giorni sono partiti i primi pagamenti per gli espropri necessari alla realizzazione della variante di via Codivilla. Il prossimo anno proseguiremo i lavori di messa in sicurezza con relativa illuminazione lungo via Trento. Per quanto riguarda il servizio di trasporto lo scorso mese di settembre abbiamo inviato a 70 utenti i solleciti per regolarizzare le loro posizioni. Ad oggi ne sono rimaste 18 inevase. A loro è stata spedita una lettera di diffida. Il prossimo anno arriverà un nuovo scuolabus, mentre verranno esternalizzate due linee con il relativo riempiego del personale. Il 2016 il Premio Fair Play compirà 20 anni e si terrà, per il quarto anno consecutivo, a Castiglion Fiorentino. Dalle prime notizie si preannuncia davvero importante viste le adesioni che stanno arrivando. Massimiliano Lachi, Assessore alla Cultura e alla Sanità: nel 2016 daremo struttura agli eventi che abbiamo messo in campo nel 2015. Il “Brain Storm”, preannuncio che per il 29 gennaio è prevista una riunione con tutti i soggetti, associazioni e quant’altro, che si occupano di cultura, la Sagra del Cinema che dovrà diventare una appuntamento riconosciuto anche a livello nazionale per poi finire con il Teatro Spina. Siamo davvero soddisfatti di come vanno le cose. Lavoreremo per completare la Rete Museale con la riapertura dei Musei Diocesani in modo tale da dare risposte alle numerose richieste che arrivano dagli operatori turistici. Luca Fabianelli, capogruppo di “Libera Castiglioni” con delega all’Attuazione del Programma: durante il Consiglio Comunale dell’altro ieri abbiamo presentato un’interpelllanza urgente nella quale chiediamo al Sindaco di attivarsi presso la AUSL 8 per ottenere le statistiche sui ricoveri e le attività dei reparti e del Pronto Soccorso riferite ali anni 2014-15. Alla fine del primo anno di attività, possiamo dire che dei 51 punti presenti nel programma elettorale almeno la metà sono stati attuati o comunque sono in corso d’opera. Silvia Del Giudice, Assessore all’Istruzione e alle Politiche Sociali: da controlli è emerso che tra le persone che hanno usufruito dei servizi mensa e trasporti e i pagamenti effettuati mancavano ben 110 mila euro. Di questi i tre quarti riguardano il settore mensa. Sono partite le lettere per sanare le posizioni. Nel settore scuola avevamo a rischio chiusura l’asilo Nido Peter Pan, ma oggi, con l’abbassamento delle tariffe, i bambini che frequentano l’asilo della Pievuccia sono 24. Nel 2016 riaprieremo le mensa in modo tale da dare un pasto ai nostri giovani veramente a KM 0, ci sarà l’opportunità di nuovi posti di lavoro.

Nel 2016 avremo intenzione di attuare politiche di sostegno per le famiglie più bisognose.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Laura Tavanti, Assessore all’Ambiente e all’Urbanistica: è stato un anno faticoso e molto impegnativo, ma che ha portato risultati molto importanti per tutti. L’altro ieri abbiamo approvato il Regolamento Urbanistico. Lo scorso primo dicembre è partita la riorganizzazione del Porta a Porta per 3.000 cittadini. Da quello che abbiamo visto il servizio, istituito dal 2009, non funzionava, ecco perché è stato giusto riorganizzarlo. Alla fine di maggio estenderemo il servizio Porta a Porta anche nelle altre zone del paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma della strada: perde la vita in un terribile schianto alle porte di Arezzo

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Muore a 24 anni nello schianto tra Monte San Savino e Arezzo

  • Doppio dramma della strada: Enrico e Stefano, due vite spezzate

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • "Addio Enrico", quell'amore per moto e calcetto. Il dolore di Palazzo del Pero: attesa per i funerali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento