menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Meri Cornacchini e Angelo Rossi con le magliette delle Sentinelle del territorio di Arezzo nel cuore

Meri Cornacchini e Angelo Rossi con le magliette delle Sentinelle del territorio di Arezzo nel cuore

"Colmiamo la distanza tra amministrazione e cittadini". Consiglieri Rossi e Cornacchini in tour nelle frazioni

Prima tappa ieri a Fontiano, Manziana e Ristradelle dove, Rossi e Cornacchini incontrato numerose famiglie alluvionate dei giorni scorsi

La loro sarà un'estate non solo bollente ma anche on the road.
I consiglieri comunali di Forza Italia, Meri Stella Cornacchini e Angelo Rossi nonché portavoce del comitato contro il degrado Arezzo nel Cuore hanno avviato proprio in questi giorni un tour delle periferie.
Un viaggio quotidiano tra incontri e momenti di confronto con la popolazione che potrà spiegare meglio come si vive fuori dalle mura della caascolto che li porterà in tutte le frazioni del comune. 

Prima tappa ieri a Fontiano, Manziana e Ristradelle dove, Rossi e Cornacchini incontrato numerose famiglie alluvionate dei giorni scorsi.

"Una doverosa prima tappa di un viaggio attraverso le frazioni partendo proprio dall'epicentro del disastro dell'alluvione che ha colpito il nostro territorio - spiega la consigliera Cornacchini - e che ci porterà nell'arco di pochi mesi a coprire integralmente il territorio comunale con il Comitato Arezzo nel Cuore che allo stato attuale conta già circa 140 sentinelle del territorio; cittadini che hanno dato la loro disponibilità a dedicare una parte del loro tempo libero per il controllo del circondario di dove vivono o lavorano segnalandone il degrado e i problemi. Siamo già oltre 4.500 segnalazioni operate".

"Il comitato Arezzo nel Cuore contro il degrado e per le periferie - aggiunge Angelo Rossi - nasce proprio per colmare la distanza tra l'amministrazione e il cittadino, attraverso l'ascolto dei problemi e delle criticità di tutta quella fascia periferica del nostro territorio che, nella migliore delle ipotesi, si può dire che non riceva le medesime attenzioni del centro cittadino. Noi invece crediamo che i problemi, anche quando riguardano piccole frazioni o località con solo qualche gruppo di famiglie non siano affatto problemi di serie B. Arezzo si è estremamente sviluppata all'esterno del centro e la città ormai conta solo l'8% della popolazione dentro la cinta muraria, quindi quando ci occupiamo di questi problemi parliamo nei fatti  dei problemi che riguardano e interessano il 92% degli aretini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Attualità

Covid a scuola: chiusi due asili nel comune di Arezzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento