Politica Giotto

“Toscana Pride: un grido contro ogni discriminazione e una battaglia di laicità”

L'intervento dei consiglieri di opposizione in consiglio comunale ad Arezzo

I consiglieri comunali Francesco Romizi, Alessandro Caneschi, Donato Caporali e Donella Mattesini esprimono "totale adesione al prossimo Toscana Pride di domenica 27 giugno, articolato in 6 città tra cui Arezzo. La giusta lotta contro ogni forma di discriminazione basata sul sesso e sulle scelte sessuali delle persone, in questo momento storico mette in luce anche altri valori a cui tutti dovremmo essere legati. In primis la laicità delle istituzioni, sottoposte a un’ingerenza da parte delle gerarchie vaticane. È significativo inoltre che all’evento di Arezzo partecipino molti soggetti della società civile, dal sociale allo sport alla cultura, a dimostrazione di come questi temi siano sentiti diffusamente e di come l’opinione pubblica confermi, in fatto di etica, di essere sempre un passo avanti rispetto a una certa politica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Toscana Pride: un grido contro ogni discriminazione e una battaglia di laicità”

ArezzoNotizie è in caricamento