Terranuova in Comune: "Azioni congiunte per unire il distretto sanitario del Valdarno aretino e fiorentino"

Nell’ultimo consiglio comunale di Terranuova Bracciolini si è parlato anche di sanità. In particolare, della possibilità di portare in consiglio regionale, entro il 30.03.2016, le proposte per la definizione e la perimetrazione delle Zone...

Nell’ultimo consiglio comunale di Terranuova Bracciolini si è parlato anche di sanità. In particolare, della possibilità di portare in consiglio regionale, entro il 30.03.2016, le proposte per la definizione e la perimetrazione delle Zone Distretto territoriali, previste dall’ art. 91 della nuova legge regionale n° 84/2015. La legge dice che entro il 30 marzo 2016 esiste l'opportunità di dare indicazioni alla Regione che poi entro il 30 giugno 2016 definirà le Zone Distretto Sanitarie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul tema ha preso posizione la lista civica Terranuova in Comune che esprime preoccupazione sullo scenario che si potrebbe prefigurare:

La nostra preoccupazione è conseguente alla comunicazione del sindaco: si fa sempre più concreto il rischio che la nuova perimetrazione delle Zone Distretto territoriali debba avvenire all’interno di ciascuna delle nuove 3 mega ASL costituite. Ciò farebbe saltare il progetto per il Valdarno di una riunificazione in un’unica Zona Distretto Sanitario dei territori del Valdarno aretino e fiorentino. Terranuova in Comune in più di un’occasione, ha portato questo problema all’attenzione dell’opinione pubblica e delle forze politiche valdarnesi, convinti che la riunificazione del Valdarno in un’unica Zona Distretto Sanitario sia una prerogativa irrinunciabile per la “messa in sicurezza sanitaria” della popolazione dell’intera vallata e per il presidio delle due strutture ospedaliere. Per questo motivo, la lista civica Terranuova in Comune, già nei prossimi giorni, contatterà le altre liste civiche presenti nel territorio valdarnese per valutare la possibilità di azioni congiunte per stimolare i primi cittadini del comprensorio a far valere la loro voce presso gli organismi istituzionali della Regione. Se da una parte ancora brucia il mancato riconoscimento per le 55mila firme raccolte per chiedere un referendum sull’abrogazione della legge sulla riforma sanitaria con la costituzione delle tre mega Asl; dall’altra è necessario mobilitarsi ancora per non passare dalla beffa al danno concreto per il nostro territorio con una perimetrazione che allontanerebbe sempre più i cittadini dalle decisioni e dall’erogazione qualitativa dei servizi sanitari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento