Terranuova in Comune: "Il sindaco faccia un'ordinanza per chiudere Podere Rota"

Nota di Paolo Castellucci della lista civica Terranuova in Comune. Purtroppo sono trascorsi più di venticinque anni dall’apertura della discarica di Podere Rota, ma i problemi che quotidianamente subiscono i cittadini Terranuovesi che risiedono...

R TERRANUOVA BRACC. PODERE ROTA DISCARICA

Nota di Paolo Castellucci della lista civica Terranuova in Comune.

Purtroppo sono trascorsi più di venticinque anni dall’apertura della discarica di Podere Rota, ma i problemi che quotidianamente subiscono i cittadini Terranuovesi che risiedono nelle vicinanze della stessa, sono sempre i soliti. Nulla è cambiato e nulla è stato fatto in questi anni per far si che il problema odorigeno venisse eliminato o quanto meno ridotto e purtroppo, ci sono intere famiglie che sono costrette a respirare i miasmi che la discarica produce senza avere un attimo di tregua, nemmeno di notte, perché non possono dormire con le finestre aperte vista l’estate torrida.

In questi tre anni di governo che ci ha visto all’opposizione, abbiamo denunciato più volte in sede di Consiglio comunale questa problematica, ma nonostante i nostri ripetuti interventi, nulla è cambiato, “sempre la stessa musica”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Il sindaco Sergio Chienni continua nel suo silenzio assenso senza prendere una posizione ferma e dura nei confronti del Gestore, anzi, pensa bene di firmare una convenzione con il Comune di San Giovanni per destinare parte dei proventi derivanti dal disagio ambientale in opere pubbliche da destinare in quelle zone che subiscono da anni il disagio.

Ma come abbiamo ribadito nell’ultimo Consiglio Comunale, ci preme far capire ancora una volta al sindaco che la salute non si compra, la salute non ha prezzo e che è arrivato il momento di dire basta a questo sistema perverso che porta solo soldi nelle casse del Comune a scapito della serenità quotidiana dei cittadini e della tutela del territorio. E’ per questo che chiediamo al sindaco Chienni di fare un ordinanza di chiusura temporanea della Discarica

Inoltre invitiamo il prefetto a “testare” di persona la brezza della discarica, che si occupi delle priorità della popolazione che da anni subisce la mal gestione di una discarica che proprio per il disagio che arreca alla gente dovrebbe essere chiusa da un pezzo. Basta con le logiche dell’interesse privato, occorre pensare ai cittadini, ma non a parole e con false solidarietà, ma con i fatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento