Caneschi e Donati (Pd): "Tempi 'storici' per accedere all'archivio storico del Comune danneggiano l'economia"

I consiglieri comunali chiedono più giorni di apertura e il potenziamento del personale

Alessandro Caneschi e Giovanni Donati, consiglieri comunali del Pd, intervengono in merito ai tempi di accesso all'archivio storico del Comune di Arezzo.

"L’archivio storico di via della Fiorandola per tutti i tecnici è un passaggio obbligato per la successiva presentazione delle pratiche edilizie o per la redazione di relazioni tecniche necessarie per la stipula di atti di compravendita di immobili. I problemi di accesso all’ufficio sono riconducibili ai primi mesi del 2019 con tempi che andavano dai 7 ai 12 giorni nei primi mesi fino a 30 giorni negli ultimi.

Dagli inizi del 2020, in concomitanza dell’emergenza sanitaria, i tempi di attesa si sono allungati mediamente a 35 giorni. Ad oggi un tecnico o cittadino che deve prendere visione di una pratica presente all’archivio deve attendere oltre 2 mesi. In questo periodo, il tecnico e di conseguenza imprese edili, elettricisti, idraulici, imbianchini, magazzini che forniscono materiali, negozi di arredamento, rimangono fermi, e questa attesa ingiustificabile crea dei danni economici rilevanti.

Il Comune deve provvedere subito all’apertura dell’archivio almeno 4 giorni alla settimana e due pomeriggi. Deve essere potenziato il personale e decisa una riorganizzazione delle pratiche in modo da facilitare l’operatore nella ricerca.

In una fase così difficile per la nostra economia anche l’amministrazione faccia la sua parte sostenendo i tecnici e chi vuole investire sul territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Nuovi assetti bancari in provincia:18 filiali Ubi passano a Bper. Tra queste anche la sede storica di Banca Etruria

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento