"Stop al Mes". La Lega Arezzo scende in campo, doppio appuntamento

L'iniziativa prenderà il via in diverse cittadine della provincia di Arezzo

Sabato 7 e domenica 8 dicembre, in diverse località della provincia, la Lega Arezzo organizza dei gazebo per dare la possibilità ai cittadini di firmare una petizione con la quale dire "No al Mes".

“In pochi giorni, con grande volontà e determinazione - afferma il segretario provinciale Nicola Mattoni - siamo riusciti a coprire capillarmente il territorio per consentire ai cittadini di poter dare la propria opinione su questo delicato argomento. Siamo lieti che vi sia una palese crescita del partito, sia a livello di tesserati che come nascita di nuove sezioni, precisi punti di riferimento per i nostri sostenitori. Ringrazio fin d’ora, dunque i tantissimi nostri volontari che, pur in un periodo festivo, s’impegneranno, come sempre, al massimo, per far sì che le persone possano concretamente esprimere il proprio parere su una problematica così rilevante".

L’elenco dei gazebo presenti

Camucia domenica 8 dicembre piazza della Repubblica dalle 16 alle 19;

Arezzo sabato 7 dicembre via Giotto (angolo via Tiziano) dalle 9 alle 11;

Sansepolcro sabato 7 dicembre piazza Torre di Berta dalle 9 alle 12:30;

San Giovanni 7 dicembre piazza Cavour dalle 10 alle 18;

Castiglion Fiorentino 7 dicembre piazza Matteotti (area giardini pubblici) dalle 10:00 alle 12:00;

Castel San Niccolò 8 dicembre piazza Piave dalle 11 alle 13 e dalle 14:30 alle 18:30;

Foiano della Chiana 9 dicembre Corso Vittorio Emanuele dalle 10 alle 12.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra tir in A1: corsia a lungo chiusa, caos traffico. Due feriti estratti dalle lamiere

  • Sugar è il miglior negozio del pianeta: Arezzo sul tetto del mondo con Mosca e Tokyo

  • "Ciao Nicola, gigante dal cuore gentile". Croce Rossa e Sbandieratori in lutto per l'improvvisa scomparsa di Bocciardi

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fermato su una Bmw con targa rumena: colpiva i turisti. Scoperto con la "luce nera"

  • Bimbo aretino nasce con l'intestino nel torace: salvato con rarissimo intervento

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento