rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica Castiglion Fiorentino

Sr71, il Pd attacca Agnelli: "Non prenderci in giro". Casucci (Lega): "Intervenga la Regione"

Continua a tenere banco la questione della strada regionale. Anche il Comitato prende posizione: "Meno polemiche, più dialogo"

Continua a tenere banco la questione SR71. Ieri il botta e risposta tra il deputato di Coraggio Italia, Stefano Mugnai, e il sindaco di Castiglion Fiorentino, Mario Agnelli. Oggi il dibattito si è arricchito di altri interventi.

Il Pd: "Caro Agnelli, non prenderci per i fondelli"

Al di là della polemica con l’On. Mugnai, questione che non ci riguarda, quello che fa rizzare i capelli in testa, in merito alla sicurezza della SR 71, è la povertà delle argomentazioni portate avanti dal Sindaco Agnelli. Sembra quasi che per lui il problema della sicurezza, lungo la SR 71, non esista. Invece esiste, come ci indicano le statistiche e l’esperienza di chi percorre quella strada. Per questo il sindaco di Castiglion Fiorentino non può fare come gli studenti impreparati che quando non sanno le risposte parlano d’altro.

Il problema della SR 71 non si risolve tirando in ballo la futuribile ubicazione della stazione dell’alta velocità, non si risolve criticando la variante di Camucia, oppure l’inerzia della provincia per quanto riguarda i raccordi con i caselli autostradali. Cosa diavolo c’entra tutta questa roba con la messa in sicurezza del tratto urbano castiglionese? Si occupi di Castiglioni e non si erga a rappresentante della Valdichiana, non ha i numeri per farlo.

Non è un caso che su Castiglioni, cioè sul paese di cui è sindaco, Agnelli faccia scena muta, perché in quasi 10 anni di amministrazione, al di là di qualche attraversamento pedonale nemmeno illuminato, non ha combinato niente per rendere più sicura la SR 71. Da sindaco risponda a due domande: ci sono progetti per la messa in sicurezza della SR 71 nel tratto urbano castiglionese e se ci sono come immagina di finanziarli? Cosa prevede il piano strutturale per la variante che dovrebbe risolvere il problema in maniera definitiva?

E per maggior chiarezza spieghi alla gente cosa intende quando parla di “indotto economico” che vive lungo la SR71 e di cui occorre tener conto. Pensa forse che le aziende e le imprese castiglionesi non sarebbero soddisfatte se venisse creata una viabilità alternativa per migliorare la sicurezza e il traffico? Oppure questo Sindaco, dedito solo a cene e inaugurazioni, reputa che un caffè preso da un autista di passaggio valga più della sicurezza delle persone? Per una buona volta risponda con chiarezza alle richieste della gente.

Il Comitato SR71 più sicura: "Più dialogo, meno polemiche"

Oggi più che mai sentiamo l’esigenza come Direttivo di impegnarci a fondo nella missione del Comitato SR71+sicura. I drammatici eventi che si sono verificati nelle ultime ore segnalano la necessità che tutte le istituzioni, locali e nazionali, si interessino delle vicende della statale, senza lasciare spazio alle polemiche, alle discussioni e ai duelli personali. Serve dialogo, collaborazione e sinergia tra le pubbliche amministrazioni e i cittadini per arrivare quanto prima a proposte e soluzioni concrete. Ribadiamo che guardare al passato ci deve essere utile solo come spunto per capire il presente e migliorare il futuro. Lavoreremo affinché il futuro della SR71 sia nel senso della maggior sicurezza e sviluppo possibili, mettendo in campo competenze, progetti e dialogo, sempre nel rispetto massimo di tutti gli interlocutori, pubblici e privati.

Casucci (Lega): "Basta tentennamenti. La Regione deve intervenire subito"

“Sono anni - afferma il consigliere regionale della Lega - che mi occupo con svariati atti e verificandone quotidianamente le pietose condizioni, della tormentata strada regionale 71, un’arteria che avrebbe bisogno d’interventi mirati per renderla, finalmente, funzionale e sicura per gli automobilisti che la percorrono; in questo senso, è necessaria la realizzazione delle varianti. Invece si resta abbastanza perplessi nel leggere in una risposta del competente ufficio, da me più volte sollecitato, indicare come le problematiche in essere siano causate dal comportamento umano ed in particolare dalla velocità. Ci sembra francamente riduttivo invocare un aumento dei controlli di Polizia. E’, invece, fondamentale e non più differibile passare dalle troppe ed inutili parole, a fatti concreti per far sì che la strada in questione non sia più, tra l’altro, teatro di gravi incidenti. Ognuno si assuma pertanto le sue responsabilità in merito e non si prosegua ad adottare un odioso, quanto improduttivo, scaricabarile.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sr71, il Pd attacca Agnelli: "Non prenderci in giro". Casucci (Lega): "Intervenga la Regione"

ArezzoNotizie è in caricamento