Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Spesa riorganizzazione personale. RinasciMonte: "Ecco perché non siamo d'accordo"

E' sulla riorganizzazione del personale e delle cifre messe a disposizione per questa operazione dall'amministrazione comunale di Monte San Savino che la lista civica RinasciMonte capitanata da Marcella Luzzi consigliera di minoranza, si è...

montesansavino_panorama

E' sulla riorganizzazione del personale e delle cifre messe a disposizione per questa operazione dall'amministrazione comunale di Monte San Savino che la lista civica RinasciMonte capitanata da Marcella Luzzi consigliera di minoranza, si è espressa.

Di seguito il commento diffuso.

Il 1 agosto la giunta, con deliberazione numero 130, ha approvato il programma del fabbisogno di personale per il triennio 2017/2019, stabilendo di assumere due nuovi impiegati, uno all'ufficio segreteria/scuola l'altro all'ufficio Servizi Demografici, Anagrafe, Stato Civile.

Questa decisione non ci piace per due motivi fondamentali:

  1. A seguito della variazione di bilancio approvata nel Consiglio del 28 luglio u.s. con i voti favorevoli della sola maggioranza, nel bilancio è stata stanziata una cospicua somma (? 31.785,52) per la riorganizzazione complessiva del personale: verrà affidato ad una ditta esterna lo studio e il progetto di un migliore utilizzo delle risorse umane del Comune per eliminare conseguentemente carenze/eccedenze di personale dei vari settori in base ai rispettivi carichi di lavoro. Ma se la maggioranza sa già dove sono le carenze, al punto di assumere in gran corsa due impiegati destinati a due precisi settori, perché sprecare risorse preziose per inutili studi di riorganizzazione? Viceversa, se voleva fare una riorganizzazione seria perché non ha aspettato l'esito dello studio prima di procedere ad assunzioni? Tra l'altro, in neanche due mesi dall'entrata in carica queste due vanno a sommarsi ad un'altra assunzione, quella del segretario del Sindaco che, a nostro avviso, come abbiamo detto in Consiglio comunale, poteva essere evitata dal momento che in Comune ci sono già dipendenti che potevano svolgere egregiamente tale ruolo.

  1. In ogni caso, prima di pensare a due impiegati amministrativi, a nostro avviso, sarebbe stato indispensabile e prioritario potenziare il corpo di Polizia municipale con l'assunzione di nuovi vigili. La sicurezza rappresenta una delle esigenze più sentite dalla popolazione soprattutto in questo momento caratterizzato dalla percezione di forte insicurezza sociale dei cittadini anche a seguito dei più o meno recenti episodi di criminalità verificatisi nel nostro territorio. L'organico della Polizia municipale è numericamente del tutto insufficiente a garantire i molteplici e delicati compiti che le competono soprattutto in materia di sicurezza pubblica. A livello sia nazionale che regionale il rapporto medio tra agenti e popolazione è pari ad 1 vigile ogni 1.000 abitanti, quindi Monte San Savino dovrebbe avere otto vigili mentre ne ha solo tre oltre al comandante.

Come inizio proprio non c'è male!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spesa riorganizzazione personale. RinasciMonte: "Ecco perché non siamo d'accordo"

ArezzoNotizie è in caricamento