Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Sociale, Ceccarelli (Pd): "Dalla Regione risorse per gli investimenti pubblici"

Si tratta di un cofinanziamento in conto capitale massimo all’85%, allo scopo di sostenere la realizzazione di progetti di investimento relativi alla costruzione, ristrutturazione o riqualificazione di opere ed interventi con finalità sociali destinate ai servizi alla persona

"La Regione Toscana finanzia progetti di investimento nel settore sociale, presentati da enti locali e altri soggetti pubblici del sistema integrato di interventi e servizi di ambito sociale e socio-sanitario, per la realizzazione di progetti di investimento relativi alla costruzione, ristrutturazione o riqualificazione di opere con finalità sociali destinate ai servizi alla persona, compresi quelli derivanti da opere ed interventi connessi all’emergenza sanitaria in atto, determinata dalla diffusione del virus Covid-19". É questo l’annuncio del consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli componente della commissione sanità, nonché capogruppo Pd in consiglio regionale che aggiunge come "un sostegno concreto, che si rinnova anche per il 2021, per la realizzazione di investimenti necessari a potenziare e migliorare i servizi ai cittadini – spiega Ceccarelli, che aggiunge – La Regione investirà 1,3 milioni di euro e per una ottimale copertura territoriale ha individuato le zone-distretto sanitarie come ambiti di ripartizione. In territorio aretino arriveranno 160mila euro di cui 100mila destinati alla zona Aretina-Casentino-Valtiberina, 30mila alla zona Valdarno e altri 30mila alla zona Valdichiana".

Si tratta di un cofinanziamento in conto capitale massimo all’85%, allo scopo di sostenere la realizzazione di progetti di investimento relativi alla costruzione, ristrutturazione o riqualificazione di opere ed interventi con finalità sociali destinate ai servizi alla persona.

Potranno essere ammessi al contributo regionale progetti riguardanti: la realizzazione, ristrutturazione, riqualificazione e/o adeguamento funzionale (compresi ampliamenti e nuove destinazioni d’uso), di immobili e/o parti di immobili che insistono sul territorio toscano; l’acquisto e la messa in opera di impianti ed attrezzature idonee a favorire l’accessibilità e la fruibilità degli edifici e degli spazi; l’acquisto di beni durevoli quali arredi, mezzi e/o attrezzature, esclusi automezzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sociale, Ceccarelli (Pd): "Dalla Regione risorse per gli investimenti pubblici"

ArezzoNotizie è in caricamento