Politica

Casucci (Lega): "Da Regione risposte deludenti su sicurezza nei posti di lavoro"

Il consigliere regionale della Lega ha proposto alla giunta un'interrogazione scaturita dalle tragedie sul lavoro avvenute nei giorni scorsi in Toscana

Foto di repertorio

Verifica dell’utilizzo dei fondi pubblici accantonati per le attività di prevenzione degli incidenti sul lavoro, introduzione di un sistema di indicatori per verificare il raggiungimento degli obiettivi sulla sicurezza, rafforzamento dell’azione della Regione. Sono i tre indirizzi che il consigliere regionale della Lega Marco Casucci ha proposto alla giunta regionale con un’interrogazione scaturita dalle tragedie sul lavoro avvenute nei giorni scorsi in Toscana. 

“Ogni 10 giorni la Toscana registra un decesso sul lavoro. Un dato allarmante, una tendenza che ci avvicina alla dolorosa media degli anni precedenti. La risposta non può essere rappresentata da parole di circostanza in occasione di ogni tragedia: servono risorse economiche abbinate a serrati controlli nelle imprese, serve formazione, sensibilizzazione, impegno nella creazione di una solida cultura antinfortunistica e della prevenzione. Purtroppo la risposta della Regione è stata deludente: solo un breve accenno al Piano per la sicurezza sul lavoro senza dettagli su quelle che sono le strategie future e sulla volontà di rafforzare le azioni regionali di prevenzione. Al solito si preferisce fare scaricabarile tirando in ballo altri enti o il governo nazionale: conosciamo bene le competenze, ma una Regione come la Toscana ha il diritto e il dovere di alzare la voce e pretendere interventi concreti per interrompere questa triste teoria di tragedie”, conclude Casucci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casucci (Lega): "Da Regione risposte deludenti su sicurezza nei posti di lavoro"

ArezzoNotizie è in caricamento