Domenica, 20 Giugno 2021
Politica

Settore olivicolo, la Lega: "Salvaguardiamo i produttori aretini"

Il settore olivicolo è particolarmente rilevante nella provincia di Arezzo "e la recente decisione della Commissione europea di sbloccare decine di migliaia di tonnellate di olio extravergine tunisino da immettere sul mercato, pone giustamente in...

AREZZO OLIO NOVO AL FRANTOIO

Il settore olivicolo è particolarmente rilevante nella provincia di Arezzo "e la recente decisione della Commissione europea di sbloccare decine di migliaia di tonnellate di olio extravergine tunisino da immettere sul mercato, pone giustamente in allarme i produttori locali", si legge in una nota della Lega Nord di Arezzo. Produttori "che devono quotidianamente scontrarsi con la realtà della pressione fiscale altissima, con i costi di produzione elevati e con l'atavica concorrenza sleale, purtroppo alimentata dalle nostre istituzioni", continua la nota.

"Come al solito- afferma Marco Casucci, Consigliere regionale della Lega Nord-invece di salvaguardare la nostra economia, finiamo per danneggiarla, come sovente è accaduto, nostro malgrado, in questo governo a guida PD". "Posso capire-prosegue Casucci- le esigenze di solidarietà verso i tunisini, ma prima di tutto bisogna sostenere adeguatamente e costantemente i produttori aretini che, da più parti, si lamentano giustamente per un chiaro disinteresse da parte delle Istituzioni preposte". "Come Lega Nord- insiste il Consigliere-vigileremo con attenzione sull'argomento e ci muoveremo rapidamente con i mezzi a nostra disposizione per contrastare un provvedimento che riteniamo deleterio ed iniquo". "Il settore olivicolo-conclude l'esponente regionale leghista-non deve essere assolutamente trascurato, o ancor peggio ostacolato da decisioni che dovrebbero essere ponderate, prima di essere prese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settore olivicolo, la Lega: "Salvaguardiamo i produttori aretini"

ArezzoNotizie è in caricamento