menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I risparmiatori di Banca Etruria Rossi e Caramazza con i parlamentari Bottici e Pesco

I risparmiatori di Banca Etruria Rossi e Caramazza con i parlamentari Bottici e Pesco

Banca Etruria, due risparmiatori aretini ricevuti dai parlamentari 5Stelle: "Perplessità sulle sentenze per truffa"

I due parlamentari del Movimento Cinque Stelle saranno presto ad Arezzo per incontrare i risparmiatori di Banca Etruria

Angelo Caramazza e Silvano Rossi, due risparmiatori aretini che hanno partecipato ai processi per truffa nei confronti dei dipendenti di Banca Etruria, sono stati ricevuti oggi a Roma da due dei parlamentari del Movimento Cinque Stelle che hanno seguito fin dal principio la vicenda scaturita in seguito al decreto Salvabanche. 

"I risparmiatori truffati di Banca Etruria che abbiamo incontrato oggi a Roma, ci hanno raccontato la loro esperienza legata all'accesso alle richieste di rimborsi sul fondo interbancario per i rimborsi e su quello di tutela dei depositi. Abbiano condiviso con loro le nostre perplessità sulle recenti sentenze per i processi sul crac della Banca, legati al filone per truffa, e l'andamento delle udienze per quanto riguarda la bancarotta".

Lo affermano in una nota i senatori del Movimento 5 Stelle Laura Bottici e Daniele Pesco, che questa mattina in Senato hanno incontrato Caramazza e Rossi.

"I risparmiatori hanno manifestato la sensazione che, in una complessa catena di comando e di responsabilità, siano stati riconosciuti colpevoli soltanto gli ultimi anelli - proseguono i senatori M5S -. Nei processi per il crac di Banca Etruria ad oggi arrivati a sentenza, come quello per truffa, il Tribunale di Arezzo qualche giorno fa ha stabilito 4 condanne a 10 mesi e 9 assoluzioni. Nel secondo filone, sempre per truffa, il condannato è stato soltanto uno su 10 imputati" ricordano i parlamentari".

Proprio di oggi è la notizia che la Cassazione ha anche deciso di annullare il sequestro dei beni dei big di Banca Etruria. Tutto è stato rinviato al tribunale del Riesame.

"Saremo ad Arezzo il prima possibile per testimoniare la nostra vicinanza ai risparmiatori e incontrare le persone che sono state vittime del crac della Banca", concludono Pesco e Bottici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento