Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Sel: "La maggioranza rivela un impasto di oscurantismo e scelte reazionarie"

"La maggioranza che governa il Comune di Arezzo getta la maschera del civismo di destra e in poche settimane inanella scelte inquietanti". La federazione provinciale di Sel interviene sulle scelta della giunta Ghinelli. "La prima inaugura il...

AULA-CONSIGLIO-COMUNALE-

"La maggioranza che governa il Comune di Arezzo getta la maschera del civismo di destra e in poche settimane inanella scelte inquietanti". La federazione provinciale di Sel interviene sulle scelta della giunta Ghinelli.

"La prima inaugura il capitolo guerra tra poveri: su proposta dell'assessore alle politiche sociali (Forza Italia), la Giunta decide che determinati contributi sociali verranno assegnati non in base alle condizioni disagiate dei soggetti che ne fanno richiesta, ma agli anni di residenza degli stessi, scelta non nuova che la Corte Costituzionale in altri casi ha sonoramente bocciato come incostituzionale in quanto discriminatoria. La seconda scelta s'inscrive nel filone oscurantismo: il Consiglio comunale approva la mozione (proposta dalla Lega) contro la cosiddetta teoria gender, chiedendo che vengano messi all'indice i libri che la promuoverebbero nelle scuole. Ma la teoria gender non esiste, mentre è doveroso educare i giovani al rispetto delle diversità e contro la violenza, nel rispetto della libertà d'insegnamento sancito dalla nostra Costituzione. Il terzo fatto s'intitola guerra ai poveri: sempre il Consiglio comunale approva l'atto d'indirizzo (proposto da Fratelli d'Italia) per perseguire l'accattonaggio, che la legge non considera reato, trasformando così un problema sociale in problema di repressione per assicurare il "decoro" urbano.

Ad Arezzo pochi mesi fa un'alleanza di destra ha vinto per qualche merito proprio e per molti demeriti altrui e ora si rivela un impasto di oscurantismo e spirito reazionario".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sel: "La maggioranza rivela un impasto di oscurantismo e scelte reazionarie"

ArezzoNotizie è in caricamento