Secondo ponte sul Tevere, il Pd di Sansepolcro punta il dito: "Grave ritardo dell'amminstrazione"

Aspra nota del Pd

Sulla questione del doppio ponte sul Tevere si interroga nuovamente il Pd di Sansepolcro con una aspra nota che punta il dito verso l'amministrazione di Cornioli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ci sono  alcune questioni che sono sotto gli occhi di tutti e non servono speciali competenze per giudicare: dopo due anni e mezzo l’amministrazione è in grave e colpevole ritardo sul progetto del secondo ponte sul Tevere, sebbene avesse ereditato tutte le risorse necessarie all’opera. Ci risulta che l’amministrazione sia andata in Regione a chiedere più tempo proprio per il mancato rispetto del cronoprogramma, inoltre, il ritardo è testimoniato dall’Assessore Marzi che nel dicembre 2017 in Consiglio Comunale, ha dichiarato, parole sue e non di altri, che a settembre 2018 sarebbero partiti i lavori, non ci sembra che ce ne sia traccia. Forse sarebbe il caso di lavorare e impegnarsi a realizzare i pochi progetti in cantiere invece che continuare a fare propaganda come sulla Compagnia dei Carabinieri. Siamo contenti delle risorse per il secondo stralcio della Scuola Collodi in perfetta continuità con il progetto presentato dalla precedente amministrazione. Speriamo che i lavori siano più rapidi di quelli per la Scuola Buonarroti che dopo i proclami in pompa magna di oltre un anno e mezzo fa ancora non sono partiti. Ci dispiace, ma i fatti sono questi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento