Ghinelli bis: sì o no? Fumata nera nel vertice del centrodestra di oggi

I responsabili regionali di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia si sono incontrati a Roma, ma ancora nessuna investitura ufficiale. Prima c'è da scegliere il candidato governatore della Toscana: pressing su Salvini per una decisione

Vertice del centrodestra toscano a Roma. I tre referenti regionali dei principali azionisti della coalizione, Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia, si sono incontrati nell'aula di Montecitorio, essendo tutti parlamentari. Il coordinatore azzurro Stefano Mugnai, quello di Fdi Giovanni Donzelli e infine Daniele Belotti, commissario regionale del Carroccio.

Post voto in Calabria ed Emilia-Romagna: cosa succede nel centrodestra?

Nell'ambito del confronto si sarebbe dovuto parlare anche di Arezzo, ma il ko in Emilia-Romagna e la questione del candidato per la Toscana hanno occupato integralmente il tempo a disposizione, pertanto i tre responsabili di partito si sono aggiornati alla prossima settimana. E' emerso, prepotente, il tema dell'uomo (o donna) da proporre come ipotetico governatore toscano. Una scelta che, in base agli accordi informali tra Salvini, Berlusconi e Meloni, sarebbe stata ad appannaggio della Lega.

Cosa prevedeva la "spartizione"

La "spartizione" regionale, posta la riconferma degli uscenti Toti in Liguria e Zaia in Veneto, prevedeva la scelta del candidato di Calabria e Campania in capo a Forza Italia, Emilia-Romagna e Toscana alla Lega, Marche e Puglia a Fratelli d'Italia. Potrebbe esserci però un cambio in corsa, che coinvolgerebbe anche la Toscana.

Il pressing su Salvini

La novità, infatti, prevederebbe un candidato non leghista in Toscana, magari in favore di Fratelli d'Italia (tra i "papabili" c'è proprio il coordinatore di FdI Donzelli). Di contro, la compagine di Giorgia Meloni potrebbe cedere la mano pugliese, per farla giocare al Carroccio. Ma ormai il tempo dell'attendismo è finito. Le carte nel centrodestra non sono state finora svelate, nell'attesa dell'esito emiliano-romagnolo. Ma sul territorio si scalpita. Perché Eugenio Giani è già tempo in pista come guida del centrosinistra e pure il M5S ha deciso, puntando su Irene Galletti. E così Belotti incontrerà al più presto Salvini, per sciogliere le riserve: venerdì è atteso l'incontro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gamurrini: "Farò una lista civica"

I riflessi su Arezzo

La Lega deve rompere gli indugi, scegliendo se puntare o meno sulla Toscana con un proprio candidato. Ma non solo, c'è anche la partita aretina da giocare. Quella delle comunali di Arezzo, per il centrodestra, non si può fallire. E serve la benedizione di tutte e tre le forze per lanciare Ghinelli verso la candidatura bis. Il sindaco è disponibile, tanto più che l'ipotesi regionali sembra ormai tramontata. Ma occorre un'ufficializzazione, anche per dimostrare la compattezza della coalizione alla luce della spinosa inchiesta Coingas e dell'appendice dell'indagine per corruzione. Ma un'investitura potrebbe non arrivare in questa settimana: prima c'è da sciogliere il nodo del candidato-governatore. E' possibile che sul sindaco di Arezzo i big toscani del centrodestra si confrontino martedì prossimo. Nell'attesa, i gruppi whatsapp di partito di Arezzo si arroventano.

Comanducci alla finestra

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento